CRO/TORINO, LAVORO ‘IN NERO’: UNA RETE DI ATTIVITA’ COMMERCIALI NEL MIRINO DELLE FIAMME GIALLE

La Guardia di Finanza ha scoperto una rete di attività commerciali dove la maggior parte dei commessi era impiegata ‘in nero’. Alcunidi questi locali nel Pinerolese, dove un ristorante  impiegava tutto il suo staff senza contratto, compreso un clandestino del Bangladesh. Nel mirino delle Fiamme Gialle negozi di abbigliamento, bar, ristoranti, agenzie immobiliari e anche una casa di riposo con 18 lavoratori assunti senza contratto e 12 impiegati in parziale violazione della normativa sul lavoro. Sono state disposte sanzioni fino a un massimo di 200.ooo euro e in due casi l’Ispettorato del Lavoro di Torino ha disposto la sospensione dell’attività.

 

This entry was posted in Lavoro. Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.