Hackability, innovazione e design a servizio dei disabili.

Un mese dedicato alla disabilità tramite innovazione e design. In una parola: Hackability.

Si tratta di un progetto dedicato alle persone disabili, iniziato il 7 febbraio presso il Fablab Torino, in via Egeo 16, e che durerà per tutto il mese.

E’ una gara non competitiva nella quale persone affette da disabilità, divise in diversi team, produrranno oggetti a basso costo e personalizzabili per la quotidianità, il tutto usando hardware, software, open-source, stampanti 3D e macchine taglio laser.

Un’iniziativa, quella organizzata da Consorzio Kairos e Consorzio Mestieri, in collaborazione con lo stesso Fablab, CP Torino, Handicap e Sviluppo Onlus, CNA Torino, che mette al centro innovazione e design a favore della disabilità, dove utenti, progettisti e operatori lavoreranno insieme alla costruzione di soluzioni concrete e replicabili facilmente. Ma non solo, infatti le creazioni di maggior interesse diventeranno prototipo entro il mese di aprile e i progetti saranno a disposizione di Creative Commons (CC-by sa) sul sito di Hackbility.

“Hackability vuole solo gettare un seme – si legge in una nota sulla pagina web del Consorzio Kairos – un nuovo approccio alla progettazione di ciò che ci circonda che mette al centro quanto ognuno di noi sia diverso dall’altro, ciò che viene chiamato ‘Design for Each’ o ‘Design for Everybody’”.

This entry was posted in Notizie, Scienza and tagged , , , . Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>