A Torino l’ultima iniziativa per la ricerca sulla fibrosi cistica

E’ un appuntamento importante quello previsto oggi in corso Stati Uniti 23 alle 19,30 al Centro Incontri per la sensibilizzazione nei confronti della ricerca sulla fibrosi cistica. Ad organizzarlo è ancora una volta la FFC (Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica), la Onlus che da anni si occupa di questa patologia.

L’iniziativa. Una serata per parlare e confrontarsi sulla malattia con esperti ma anche con politici, artisti, imprenditori e giornalisti, pronti a dare il loro contributo. Tra questi Matteo Marzotto, già presidente dell’Enit e vice presidente della fondazione che durante l’evento sarà premiato da Italia Arte, rivista distribuita in tutte le ambasciate e gli istituti di cultura italiana nel mondo, per il suo impegno all’interno dell’associazione nella lotta a questo male. Non mancheranno poi i momenti d’intrattenimento come l’apericena, la lotteria e il taglio della torta con brindisi finale. Sarà questa una buona occasione per raccogliere fondi, ossigeno per la ricerca, e fondamentali per sconfiggere la fibrosi.

La malattia. Tanti sono i passi avanti compiuti, ma è ancora lontana la possibilità di trovare una cura.  La mortalità dei malati è scesa e l’aspettativa di vita che negli anni ’50 non superava il primo anni di età, oggi può superare i 40 anni. La ricerca nel tempo ha giocato un ruolo fondamentale e ha consentito di migliorare la qualità della vita del malato il cui principale disagio sono le secrezioni ghiandolari particolarmente viscose e progressive a carico del pancreas e dei bronchi. Ma oggi con una diagnosi precoce e una terapia seguita con regolarità in centri specializzati queste  condizioni sono migliorate.

La fondazione a tal  proposito ha portato avanti una serie di progetti e può vantare un centro di ricerca proprio guidato dal prof. Gianni Mastella che negli anni ha raggiunto importanti obiettivi sviluppando nuove strategie per combattere le difficoltà causate dalla malattia.

This entry was posted in Notizie, Scienza and tagged , , , , , . Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>