Alessandria da applausi all’Olimpico. Stasera Juventus-Inter

Non capita così spesso che ad esultare siano gli sconfitti. Alessandria-Milan, semifinale d’andata della Tim Cup, finisce 1 a 0 per i sette volte campioni d’Europa, con i grigi a ricevere l’applauso dei 20 mila alessandrini arrivati all’Olimpico di Torino e i rossoneri a testa bassa negli spogliatoi. Tra le due squadre ci sono due categorie (parliamo di una serie A e di una Lega Pro) e centinaia di milioni di fatturato di differenza, ma solo un rigore consente ad un Milan impacciato e impreciso di battere un’Alessandria organizzata e coraggiosa.

Decide al 43’ del primo tempo Balotelli che, spiazzando Vannucchi dagli undici metri, fa la cosa migliore della sua partita. La squadra di Mihajlovic, ancora una volta, mostra evidenti limiti in fase di costruzione e di finalizzazione, finendo per subire il pressing degli avversari e perdendo, per lunghi tratti, il controllo della gara.

I ragazzi di Gregucci mettono tutto in campo e con un pizzico di lucidità in più negli ultimi trenta metri avrebbero dato un significato diverso al match di ritorno dell’1 marzo a San Siro. Il biglietto per la finale contro la vincente tra Juventus e Inter (oggi alle 20.45 la gara d’andata allo Stadium) resta nelle mani del Milan, che però inizia la settimana del derby con meno certezze e più nervosismo. I grigi, secondi in classifica nel girone A di Lega pro, acquisiscono fiducia ed autostima in vista della corsa alla promozione, consapevoli di aver regalato una giornata speciale al calcio di provincia italiano.

This entry was posted in Notizie, Sport and tagged , , , , , . Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.