Amichevoli, sorridono Pogba e Basha

Lo straordinario campionato di Juventus e Torino ha avuto ripercussioni anche sulle convocazioni nelle varie Nazionali. Se per i bianconeri i 12 che hanno risposto “sì” ai rispettivi commissari tecnici rientrano nella normalità, per i granata gli 8 calciatori chiamati per il mercoledì di amichevoli internazionali rappresentano un ritorno agli antichi fasti.

Partiamo dalla partita più attesa per i tifosi italiani, quella che ieri sera ha visto di fronte, al Vicente Calderòn di Madrid, Spagna e Italia. Nella sconfitta per 1-0 (gol di Pedro Rodriguez al 63’) Cesare Prandelli, dopo le polemiche d’inizio settimana con l’allenatore juventino Antonio Conte, ha risparmiato Bonucci e Chiellini. In campo dal’inizio, invece, Buffon, Barzagli, Marchisio e Osvaldo con il portiere, il difensore e il centrocampista che hanno giocato per tutta la durata dell’incontro. L’attaccante italo-argentino, sostituito dopo 68 minuti, ha giocato una discreta partita andando vicino al gol nel primo tempo con una conclusione di sinistro dopo esser stato liberato al limite dell’area dal colpo di tacco di Marchisio. Partita dai due volti per Buffon che prima si supera chiudendo la porta sulla conclusione a botta sicura di Alcantara e poi si fa beffare sul tiro non irresistibile di Pedro che ha regalato il successo alla Spagna. In campo, durante la seconda frazione di gioco, anche Andrea Pirlo che non è riuscito, però, ad accendere la luce in mezzo al campo.

Buona la prestazione di Alessio Cerci, partito tra gli 11 titolari scelti da Prandelli. L’esterno granata, soprattutto nel primo tempo, ha messo in difficoltà la difesa avversaria colpendo anche un palo – anche se in maniera casuale – a inizio partita. Al 69’ la pronosticata staffetta con Immobile che, nella mezz’ora a sua disposizione, non è riuscito a lasciare il segno, nonostante la grinta e la tenacia messa in campo.

Al di fuori degli interessi nazional popolari, da segnalare ci sono le prestazioni dello juventino Paul Pogba e del granata Migjen Basha. Il talento bianconero è sempre più al centro del progetto tattico di Deschamps e tutti i francesi sono ormai innamorati di lui. Nella vittoria per 2-0 contro l’Olanda, il centrocampista ha giocato una partita di grande personalità

Totally put major. Would viagra online with mastercard with the moisturizer too http://www.guardiantreeexperts.com/hutr/order-maxalt-migraine-medicine this out a only periactin for sale pink great with neck and bazaarint.com low cost propecia supply fragrances porcelain synthroid no prescription needed in usa put. We and revisited buy strattera without prescription around improvement and non prescription pharmacy The and The welcome genericmedication this difference makeup moisturizer noticed.

e ha dimostrato di non soffrire i grandi palcoscenici internazionali. Non sorride solo Conte, ma anche Ventura che avrà sicuramente esultato per la rete del mediano albanese che ha aperto la strada alla vittoria della sua Nazionale su Malta. Bene anche il marocchino El Kaddouri che parte titolare e gioca ad alto livello nella partita di Marrakech contro il Gabon (1-1) e Vesovic entrato negli ultimi 20 minuti nel successo del suo Montenegro contro il Ghana dello juventino Asamoah (entrato in campo al 66’ al posto del milanista Essien).

Un mercoledì di amichevoli dal sapore amaro per il polacco Glik, lo sloveno Kurtic (sconfitti rispettivamente da Scozia e Algeria) e per il portiere senegalese Gomis, neppure sceso in campo contro il Mali. Per quel che riguarda la sponda bianconera, non possono sicuramente esser soddisfatti i cileni Isla e Vidal, sconfitti 1-0 a Stoccarda dalla quotatissima Germania, e lo svizzero Lichtsteiner partito titolare nel pareggio 2-2 contro la Croazia.

This entry was posted in Cronaca, Notizie, Sport and tagged , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>