Appello della Bresso:”Delibera Ferrero incostituzionale”, prevista domani la sentenza del Tar

Il logo dei firmatari della petizione contro i volontari Pro-Vita

Si è riunito oggi nell’aula conferenze del Consiglio Regionale del Piemonte il comitato promotore del ricorso al Tar contro la delibera regionale dell’assessore Caterina Ferrero (dimissionaria a seguito di un’inchiesta della magistratura), denominata “Protocollo per il miglioramento del percorso assistenziale per la donna che richiede l’interruzione volontaria della gravidanza”. La delibera, adottata dall’amministrazione Cota il 15 ottobre 2010, prevede l’accesso dei comitati Pro-Vita (di ispirazione cattolica e antiabortisti) all’interno dei consultori accanto agli operatori sanitari. Il provvedimento è stato criticato come incostituzionale perché violerebbe la privacy delle pazienti dei consultori (i volontari non avrebbero l’obbligo del silenzio come i medici) e il principio della laicità dello stato.

Per domani è previsto il pronunciamento del Tar. Se la richiesta di bocciatura sarà accolta, il documento decadrà; se la richiesta di soppressione sarà respinta, il protocollo rimarrà in vigore. Ciò significherebbe in breve tempo l’apertura ai volontari Pro-Vita dei consultori previsti dalla legge 194. Il comitato nato contro il protocollo organizzerà una manifestazione domani alle 10 davanti alla sede del Tar, in corso Stati Uniti 45.

Mercedes Bresso

Tra gli oltre 6.000 firmatari della petizione contro i volontari Pro-vita nei consultori, c’è il consigliere regionale Andrea Stara, che ha attaccato il provvedimento della Ferrero affermando che ”rappresenta un completo calpestio dei diritti delle donne”. Dura anche la reazione di Mercedes Bresso, firmataria della petizione del collega consigliere, che ha dichiarato:”Faccio un appello al Tar. La legge 194 sull’aborto è frutto di un complesso compromesso, e non può essere oggetto di modifica con leggi o delibere regionali”. Qualunque cosa decida il Tar, si annuncia battaglia.

This entry was posted in Cronaca, Notizie and tagged , , . Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>