Atenei torinesi: medicina e farmacia le lauree più spendibili

TORINO. Medicina è la facoltà che garantisce maggiori prospettive lavorative agli studenti degli atenei torinesi. Il dato emerge dal quattordicesimo rapporto stilato da Almalaurea sul profilo dei laureati nel 2011. In linea con le tendenze nazionali, le professioni sanitarie offrono ai giovani medici, infermieri e chirurgi un’ampia possibilità di trovare un impiego, che si aggira introno all’87% a un anno dal conseguimento del titolo e addirittura al 98% a tre anni di distanza. Non male neanche per i giovani farmacisti: otto su dieci dichiarano di lavorare dopo un anno dalla laurea, mentre il 95% di loro ha un impiego dopo tre anni. Come per gli ingegneri la cui quota di occupazione in tre anni sale dal 62% a un preziosissimo 98%. Se Medicina, Farmacia e Ingegneria dominano la classifica delle facoltà torinesi per dato occupazionale, seguite da Economia, le interfacoltà, Veterinaria e Scienze della formazione, è interessante osservare chi si posiziona agli ultimi posti.  Gli studenti di Psicologia non saranno felici  di sapere che solo la metà dei loro ex colleghi ha trovato lavoro a un anno dalla laurea; ma dai dati emerge una situazione ancora peggiore per gli aspiranti avvocati e magistrati: solo sei su dieci hanno un impiego dopo tre anni dal titolo.

C’è poi un altro aspetto: percentuali significative di laureati finiscono per svolgere occupazioni diverse da quelle per cui hanno studiato.

Leggi anche Atenei torinesi: ingegneri e medici guadagnano di più

Elaborazione su dati almalaurea

Elaborazione su dati almalaurea

This entry was posted in Notizie and tagged , , , , . Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>