Chiude il Lapsus: spazzato via un altro pezzo della “Torino by night”

Prima i Murazzi, poi il Club Gamma (nel Parco del Valentino) e adesso il Lapsus. Una volta erano tutti luoghi della movida torinese che raccoglievano giovani e musica, ma ora sono restano solamente le porte chiuse di locali che non hanno più alcuna autorizzazione per restare aperti.

Il locale di via Principe Amedeo è stato l’ultimo a finire tra fitte maglie della polizia amministrativa che ne ha denunciato le modalità di tesseramento, mettendolo sotto sequestro. Il tutto è avvenuto nella notte di giovedì, quando le forze dell’ordine sono intervenute all’interno del circolo affiliato Msp (Movimento Sportivo Popolare) durante il dj set degli inglesi Crystal Fighters, tra centinaia di appassionati ragazzi.

Secondo una prescrizione comunale, non è possibile far varcare le porte del proprio circolo ai nuovi soci che si presentano all’ingresso, ottenendo la tessera (valida per un anno e al costo di 5 euro), durante la stessa serata dell’evento. Il regolamento, infatti, prevede che le domande di ammissione al circolo siano valutate e, per questo motivo, non sarebbe possibile farvi accedere candidati che non sono ancora soci. A nulla, quindi, sono serviti i recenti lavori di ristrutturazione all’interno dei locali del Lapsus, tra cui quelli mirati all’insonorizzazione delle pareti per attenuare il più possibile le emissioni acustiche al di fuori del circolo.

Per il Lapsus e per tutti i suoi affezionati frequentatori si tratta di un duro colpo. Era stata da poco inaugurata, infatti, una nuova stagione di concerti, rinominata “Everyday is a festival”. Ora tutta la programmazione è stata spostata in tutti gli altri locali di Torino. Anche l’atteso concerto del gruppo Tre allegri ragazzi morti è stato trasferito allo Spazio 211 di via Cigna.

This entry was posted in Cronaca, Futura, Notizie and tagged , , , , , . Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>