Condirsi: insieme a tavola giovani e meno giovani

Adulti e giovani, attorno ad uno stesso tavolo, che mangiano e conversano su un tema ogni volta diverso è possibile? Sì, l’esperimento (riuscito) si chiama Condirsi. L’evento è nato “da un’idea di alcuni ex allievi dell’istituto dove insegnavo materie letterarie – spiega Renato Tomba, insegnante, ora in pensione – Il loro desiderio era un mio aiuto nella comprensione di come fare ad essere felici in questo mondo”.
Per questo nel maggio 2013, il professore apre la sua casa, che diventerà il luogo di ritrovo anche per appuntamenti futuri, agli studenti. Da quel momento in avanti Condirsi è un evento mensile serale in cui generazioni diverse si ritrovano nel momento conviviale della cena (ognuno porta cibo e bevande) per scambiarsi – nel dare e nel ricevere – cibo e parole.
“Il fatto che questo momento di incontro sia nato dalla richiesta dei giovani è importante – prosegue l’organizzatore – La loro visione del mondo permette alla mia generazione di considerare problemi diversi”. Chiaro il suo messaggio: chi vive o ha vissuto in contesti e situazioni diverse ha prospettive differenti dall’altro.
A partecipare a queste cene sono spesso ragazzi e ragazze tra i 20 e i 30 anni e sono proprio le loro domande iniziali a incanalare la discussione su binari costruttivi per tutte le generazioni. Le loro prospettive sono inevitabilmente diverse da quelle di Tomba e dei suoi coetanei ma la differenza dei punti di vista arricchisce la serata.
“L’apporto dei più giovani è importante – conclude l’ex insegnante – Tuttavia mi rendo conto di come la mia generazione riesca a vedere Condirsi più come un impegno mentre i ragazzi, anche se capisco le loro esigenze e difficoltà, spesso disdicono. Da questo punto di vista si può dire che alle volte siano inaffidabili”.
Nessun problema però perché sono in tanti a voler intervenire durante queste serate: Tomba, infatti, mette a disposizione ben undici posti a tavola, il più equamente divisi tra giovani e adulti, maschi e femmine.
La pubblicazione degli incontri è consultabile tramite la pagina facebook di Condirsi e per partecipare è sufficiente inviare una mail a renato. tomba@gmail. com.
Il prossimo appuntamento è venerdì 27 marzoalle 20: c’è ancora posti a sedere e il tema su cui verterà la discussione è “La politica è ancora la risposta alla domanda: che mondo vogliamo?”.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.