Cultura della legalità nelle scuole: il progetto contro usura e gioco d’azzardo

Un concorso per contrastare il gioco d’azzardo fin da ragazzi. Riprende oggi la quarta edizione del progetto “Cultura della legalità e dell’uso responsabile del denaro”, rivolto alle studentesse e agli studenti delle scuole superiori e promosso dal Ministero dell’Istruzione insieme all’Osservatorio regionale sull’usura. Nella sala consiliare del Palazzo della Regione gli alunni che partecipano al progetto si sono ritrovati per confrontarsi con le istituzioni sul tema di quest’anno: “Quando il denaro ci sfugge di mano: debito, gioco d’azzardo e usura”. Per svilupparlo, gli studenti devono redigere un elaborato – singolarmente o a gruppi – per raccontare il fenomeno in questione. In palio un soggiorno di due giorni a Milano per ripercorrere le tappe della vita di Giorgio Ambrosoli, avvocato milanese ucciso dai sicari di Michele Sindona per aver indagato sull’illegalità compiute dal banchiere.

“I temi di cui parliamo oggi sono fondamentali per le vostre famiglie e per voi – ha detto il vicepresidente del Consiglio Regionale, Nino Boeti – l’usura coinvolge oltre 6mila piemontesi, per una cifra totale di quasi 700milioni di euro. Riflettere su questo tema vi può rendere adulti più forti”.

Non solo usura, ma anche gioco d’azzardo: “La Sanità della Regione spende 8 miliardi di euro all’anno per curare i suoi cittadini. La medesima cifra è quella sprecata dai piemontesi nel gioco d’azzardo. I temi di questo progetto sono quanto mai attuali per la nostra vita di tutti i giorni”.
Antonio Cajelli, vice presidente dell’associazione articolo 47, ha poi coinvolto i ragazzi in una serie di giochi e attività per farli riflettere sui temi del concorso. Niente discorsi su argomenti generali, ma esempi concreti di utilizzo del denaro nelle piccole attività quotidiane. Applausi, cori e risate. L’invito è a parlarne non solo qui, ma anche fuori. “Se ciascuno di noi si lascia coinvolgere dalla lotta al gioco d’azzardo, sarà più facile sconfiggerlo”.

This entry was posted in Cronaca, Notizie and tagged , , , , , . Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.