Dalle guerre religiose a Mafia Capitale, tutti i temi del Salone Off

“Gran Tourino”. Marco Pautasso parte dal claim per raccontare la 12^ edizione del Salone Off, rassegna spalla del Salone internazionale del Libro di Torino. La manifestazione prende il via oggi, giovedì 7 maggio, e per protrarsi fino al 30 del mese. “Quest’anno abbiamo inserito in calendario 500 appuntamenti, che si terranno nelle dieci circoscrizioni cittadine e in tredici comuni della Città Metropolitana. Parliamo di un totale di 250 sedi – spiega il direttore degli Eventi e delle attività culturali della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura – ‘Gran Tourino’ non ricorda solo il modello della Ford o il film di Clint Eastwood: il Salone Off sarà protagonista di un vero e proprio tour, permetterà di scoprire le meraviglie di Torino e dintorni, tra realtà ricche di proposte culturali”.

Tanti gli ospiti internazionali, dagli Stati Uniti alla Tunisia, così come quelli italiani. Spiccano i nomi di Katja Petrowskaja, Gianrico Carofiglio, Nicola Gratteri, Vittorio Sgarbi, Dario Vergassola. Gli eventi organizzati attraversano diversi linguaggi, grazie alla collaborazione di numerose associazioni: dagli incontri con gli autori agli spettacoli teatrali, passando per concerti (jazz, classica, elettrohouse, gipsy rock), proiezioni di film, documentari, dialoghi con gli studenti nelle scuole torinesi, seminari, dibattiti (tra i temi principali: guerre religiose, Mafia Capitale, consumo di cocaina e avanguardie artistiche), mostre, workshop e degustazioni di cucina (con la partecipazione di grandi chef e sommellier).

Gli appuntamenti sono a ingresso gratuito, a eccezione di alcuni spettacoli. Il programma completo del Salone Off è disponibile su salonelibro.it e sull’App Salone.

 

This entry was posted in Cronaca, Notizie and tagged , , , , . Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.