Derby alla Juve, ma le polemiche accendono il dopo gara

Vittoria sul Toro, più tre sul Napoli, record di imbattibilità in serie A per Gigi Buffon. La domenica del derby della Mole sorride alla Juve. Eppure l’1-4 dello Stadio Olimpico non è l’esito di un ennesimo dominio bianconero.

Dieci minuti di black out della squadra di Massimiliano Allegri, tra 3’ e 13’ del secondo tempo, restituiscono equilibrio a una partita che all’intervallo sembrava chiusa. Il calcio di punizione di Pogba (sul quale Padelli non è perfetto) e l’incursione vincente di Khedira nel primo tempo riportavano alla memoria dei tifosi granata il 4-0 del derby di Tim Cup che ancora pesa sulla testa di Ventura. Poi, lo sconsiderato intervento in area di Alex Sandro su Bruno Peres e la trasformazione dal dischetto di Belotti (che fissa il nuovo record di imbattibilità nella massima serie per il portiere della Nazionale a 974’), riaprono il match. Sull’episodio del rigore il terzino ex Porto meritava il secondo giallo e, quindi, l’espulsione, ma non è l’ultimo errore dell’arbitro Rizzoli. Dieci minuti più tardi, infatti, il primo fischietto d’Italia, mal assistito dal guardalinee, ferma Maxi Lopez, in posizione regolare, prima che l’attaccante argentino batta per la seconda volta il numero uno bianconero.

“Al 60′ dovevamo essere 2-2 e con un uomo in più – dice Gianpiero Ventura in un acceso post-partita –, tutto quello che viene dopo sono chiacchiere. Stimo tantissimo Rizzoli, lo considero l’arbitro più bravo del mondo, però ci è stato annullato un gol regolarissimo e non sono stati espulsi Alex Sandro e Bonucci. Mi è difficile accettare una sconfitta così”.

Nell’ultima mezz’ora la Juventus torna padrona del campo: al 63’ Alvaro Morata aggancia un assist al bacio di Pogba e supera Padelli; al 77’ è ancora l’attaccante spagnolo a trasformare in gol un tiro sporco del numero 10 bianconero. È l’ultimo atto di un derby vinto con merito dalla Juventus. Al Toro resta la rabbia e il rimpianto per una prestazione insufficiente. Gli episodi arbitrali non bastano a spiegare il momento dei ragazzi di Ventura, capaci di raccogliere solo due vittorie nelle ultime 16 gare.

This entry was posted in Notizie, Sport and tagged , , , , , . Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.