Disoccupazione, giovani al 24,7 per cento

Aumenta il numero dei disoccupati. Nel terzo trimestre del 2010, rispetto allo stesso periodo dell’anno prima, la “squadra” dei lavoratori non occupati ha reclutato tra le proprie fila 176 mila persone. Si tratta dei dati destagionalizzati targati Istat.

A pagare le conseguenze del difficile momento economico sono in particolare i giovani, il 24,7 per cento è disoccupato. Oltre un terzo dei ragazzi tra i 15 e i 24 anni risulta disoccupato nel mezzogiorno, sono il 35,2 per cento, nel centro il tasso si attesta a 22,1% e nel nord al 18. L’istituto di ricerca fa un’ulteriore distinzione tra il nordovest che registra 18,8 per cento e il nordest a 17%.

Nella classe tra i 20 e 24 anni il tasso di disoccupazione si attesta al 22,5%, in aumento dal 20,8% nel terzo trimestre 2009. Raggiunge quota 2.068.000 il numero delle persone in cerca di occupazione. Il terzo trimestre del 2010 fa quindi registrare una crescita del 3,1 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, ma una diminuzione dell’1,7 per cento rispetto al secondo trimestre.

A riguardo, l’istituto di statistica precisa che “la metà dello stock di disoccupati è di lunga durata”. Inoltre, dai dati del terzo trimestre, emerge una “accentuata discesa del numero di dipendenti con contratto a tempo indeterminato: sono 349 mila in meno”.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>