Effetti Minotauro: sciolto per mafia anche Rivarolo

Dopo il commissariamento di Leinì, è il turno di Rivarolo, un altro Comune del Canavese fortemente coinvolto nelle trame dell’indagine “Minotauro” sulla presenza della ‘ndrangheta in Piemonte. Il provvedimento arriva non proprio inaspettato, quindi, ma solo pochi minuti fa – secondo quanto riferisce una nota di palazzo Chigi – il Consiglio dei Ministri, dopo la relazione del Ministro dell’Interno, ha approvato lo scioglimento, in base alla normativa antimafia, del Consiglio comunale rivarolese. Sale così a tre il numero di Comuni sciolti per mafia nella storia piemontese: primo in ordine di tempo fu Bardonecchia, nel 1995.

This entry was posted in Cronaca, Notizie. Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>