Emergenza abitativa: battaglia in Consiglio Comunale e protesta in piazza

Atmosfera tesa in Sala Rossa questa mattina: il Consiglio comunale straordinario dedicato al problema degli sfratti si preannunciava caldo e così è stato. A irritare il sindaco Piero Fassino, è stato l’intervento di Maurizio Marrone, capogruppo di Fratelli d’Italia, che aveva chiesto la riunione insieme alle opposizioni di centrodestra: “Il Comune non può fare finta di niente davanti a questo grave problema”. La risposta non s’è fatta attendere: “Sappiamo della criticità dell’emergenza sfratti – ha sottolineato Fassino -, e da tre anni vi stiamo dedicando la dovuta attenzione”.

Pesante anche la replica di Michele Curto, capogruppo di Sel che si è riunito alla richiesta delle opposizioni: “Non abbiamo mai capito perché dopo le Olimpiadi 2006 il Comune ha deciso di restituire allo Stato degli spazi che erano nostri: oggi ci sono famiglie con bambini che aspettano un tetto sotto cui dormire”. Curto ha poi analizzato i numeri che raccontano l’emergenza abitativa in città: “Sono cinquantamila le case inutilizzate a Torino, il Comune non può ignorare dei dati di fatto e andare a cementificare laddove non è necessario”.

Parole forti che sottolineano come ormai tra l’esponente di Sel e il Pd l’alleanza sia conclusa da tempo. Nella mattinata degli insulti, in piazza Palazzo di Città si sono riuniti circa trenta manifestanti aderenti a Fiamma Tricolore che con slogan, megafoni e bandiere al vento, hanno gridato il proprio dissenso contro la Giunta e ilo sindaco per buona parte della mattinata.

Al termine della seduta, il Consiglio ha approvato due mozioni. La prima riguarda la sospensione degli sfratti per i morosi incolpevoli, l’altra i patti già approvati in precedenza sul tema della casa. Bocciata, invece, “Quote tricolori”, piano che si riprometteva di dare una casa agli italiani che ne hanno bisogno prima che agli stranieri. Un cavallo di battaglia del centrodestra e di Maurizio Marrone.

This entry was posted in Cronaca, Futura, Notizie and tagged , , , , , . Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.