Europa League, per la Juve un giovedì da Lione

“Scenderemo in campo con la formazione migliore, niente turnover. È da sei anni che un’italiana non arriva alle semifinali di Europa League”. Antonio Conte è fiero e determinato nel proteggere e caricare i suoi uomini in vista della gara di ritorno dei quarti di finale di questa sera contro il Lione. Basterà difendere il vantaggio di una rete, la zampata di Bonucci allo “Stade de Gerland” di giovedì scorso, per superare il turno e regalare all’Italia un mezzo sorriso europeo che manca dal 2008, quando la Fiorentina venne eliminata a un passo dalla finale dai Glasgow Rangers.

Per evitare brutte sorprese e per placare la veemenza della gioventù lionese, il tecnico bianconero dovrebbe scegliere i suoi uomini migliori. L’unico dubbio sembra essere in attacco, con Tevez non ancora al cento per cento dopo il risentimento muscolare che lo ha messo fuori gioco proprio nel secondo tempo della partita di andata. L’Apache insegue un gol europeo che manca dal 7 aprile 2009, dalla rete segnata al Porto quando ancora indossava la maglia del Manchester United.Conte potrebbe decidere di farlo partire dalla panchina così come l’altro titolarissimo Llorente, schierando titolare la “coppia di scorta” Giovinco-Vucinic.

Il centrocampo, vero punto di forza di questa Juventus, vedrà Pirlo in cabina di regia con al proprio fianco i suoi scudieri Marchisio e Pogba (ancora in ballottaggio con Vidal, reduce da un fastidio al ginocchio). Sulle fasce correranno Asamoah e Isla (preferito a Licthsteiner), mentre la difesa sarà quella obbligata delle ultime partite: Chiellini, Bonucci e Caceres.

Allo Stadium gli juventini dovranno fare attenzione al giovane talento francese Alexandre Lacazette, già a segno 20 volte in questa stagione.

This entry was posted in Futura, Notizie, Sport and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>