GAIAsmart, scoprire Torino guidati da un gioco

Appena scesi dal treno, all’uscita della stazione Porta Nuova a Torino. E ora? Se non avete una guida turistica o se gli itinerari classici non vi attirano, potete utilizzare GAIAsmart, un’app gratuita che propone percorsi tematici nel capoluogo piemontese e non solo. Quiz, enigmi, aneddoti, cacce al tesoro per offrire ai visitatori un’esperienza ludica alla scoperta della città. L’idea è della startup ProMuoviti nata lo scorso febbraio da un’iniziativa dei pinerolesi Caterina Pavan, 42 anni, e Ivan Manca, 41 anni, e dell’architetto milanese Paolo Carli, 38 anni.

“Le guide classiche contengono le descrizioni dei punti di interesse – dice Caterina Pavan, storyteller del gruppo –. Il turista ha già un’idea di cosa vedrà. Noi, invece, proponiamo una passeggiata al buio, si sa da dove si comincia ma non si sa quali punti di interesse si visiteranno. Attraverso giochi a tappe e indizi più o meno misteriosi, ci si muove nella città e l’utente sceglie quale direzione prendere ai bivi che gli mettiamo davanti”.

A Torino i percorsi sono sei: ‘Torino al gusto di cioccolata’, ‘Luoghi di magia. Le piazze e le chiese del mistero’, ‘I giganti del modellismo, passi di Gulliver alla Crocetta’, ‘La macchina del tempo. Un tuffo nella storia al Quadrilatero Romano’, ‘Parco del Valentino, anno 2085’, ‘Dettagli alla scoperta di San Salvario’. Ogni itinerario, oltre ad approfondimenti storico-artistici, contiene dei brevi racconti curati da Caterina Pavan. Un esempio è la tappa del Valentino: “Ho immaginato che diventi un quartiere edificato e che una bambina col papà cerchi un parco giochi. Incontreranno un anziano signore che racconterà il vecchio Valentino, quello di oggi. Alla fine troverà il parco giochi che cercava”.

La speranza di ProMuoviti è estendere l’app, già presente a Milano, Venezia, Olbia, Pinerolo e Torre Pellice, in altre località. In progetto c’è la creazione di itinerari a Roma e di un percorso ciclabile nel torinese.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.