Futura

26/05/2016

Giobbe Covatta all’Earthink Festival: “Anche la comicità può aiutare il pianeta”

Filed under: Cronaca,Cultura,Notizie — Tag:, , — Sara Iacomussi @ 13:22

Sei spettacoli teatrali, tre location, tre dj, due concerti: è Earthink Festival, che da oggi e fino a domenica 29 maggio riempirà Torino di teatro, musica, arte e danza. Dal Teatro Gobetti al Samo passando per il tram itinerante, al centro del discorso ci sono la natura e il sostegno del pianeta.

Stasera si parte col botto: Giobbe Covatta, comico e attore italiano, si esibisce nel suo nuovo spettacolo, “6 (Gradi)”, numero che rappresenta il paventato aumento in gradi centigradi della temperatura del nostro pianeta nei prossimi anni. Con il solito modo irriverente e con la partecipazione del musicista Ugo Gangheri, Covatta porta sul palco un futuro prossimo in cui l’uomo si deve ingegnare per far fronte alla drammatica emergenza ambientale e sociale.

 Un festival come l’Earthink Festival può fare la differenza in termini di sostenibilità?

“Tutto può fare la differenza. Una cosa non cambia nulla, cento cose fanno la totalità. Come al solito, funziona se il tutto rientra in un progetto o un immaginario. È un piccolo cuneo che fa parte di una grande torta: più fettine fai, più torta c’è”.

 La satira e la comicità possono aiutare il pianeta?

“No e sì. Nessuno spettacolo ha mai risolto nessun problema del pianeta. Lo cantava Francesco Guccini: “Non ho mai detto che a canzoni si fan rivoluzioni, si possa fare poesia”. Eppure, può succedere che uno veda lo spettacolo, torni a casa e si vada a informare. Succede qualcosa che lo porta in una direzione. Anche se nella maggior parte dei casi non succede nulla, si fa due risate e basta. È un modo per aprire un argomento”.

 Lei, nel suo quotidiano, cosa fa per aiutare la Terra, così maltrattata?

“Io? Niente. La domanda vera è: cosa fa il pianeta per aiutare me?”.

 Il suo impegno politico sarà presente nello spettacolo di stasera?

“Non credo, perché il mio impegno politico è lo spettacolo. Le due cose convivono da sempre. Sono due facce della stessa medaglia, due medaglie della stessa faccia, insomma, quel modo di dire lì”.

Appuntamento quindi oggi alle 21 al Teatro Gobetti.

1 commento

  1. [...] sì che siano nati vari progetti sul tema: a Torino, ad esempio, si è appena concluso l’Earthink festival, mentre domani inizierà Cinemambiente. In questo caso, invece, arte ed ecosistema si incontrano [...]

    Pingback by Al Teatro Carignano un'"Emphasis" sull'ambiente | Futura — 30/05/2016 @ 12:10

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Al momento l'inserimento di commenti non è consentito.

Powered by WordPress