Incendio al carcere delle Vallette, 4 agenti intossicati

Le Vallette di Torino (Fonte: Google immagini)

Erano le due di mattina quando, la notte scorsa, è divampato un incendio nelle carceri torinesi de Le Vallette. Il fumo sprigionatosi ha intossicato quattro agenti di polizia penitenziaria in servizio. Le loro condizioni non sono gravi, ma per il momento restano ricoverate al pronto soccorso  dell’ospedale Maria Vittoria.
Pare che le fiamme si siano sviluppate da una cella, dove una detenuta avrebbe appiccato il fuoco.Tutte le 120 ospiti del padiglione femminile del penitenziario sono state evacuate nell’area ricreativa esterna, mentre le poliziotte non hanno potuto fare altro che respirare il fumo restandone intossicate. “Stiamo verificando – dichiara Leo Beneduci, segretario
generale dell’Osap, Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria – se all’interno di quel carcere fossero presenti presidi di sicurezza quali le mascherine antifumo. Se così non fosse vi sarebbero responsabilità gravi”.
Ciò che è accaduto ci ricorda l’incendio avvenuto il 3 giugno 1989. Quella sera, alcune detenute, mentre cercavano di trasmettere dalle finestre segnalazioni luminose alla sezione maschile, avevano lasciato cadere all’esterno delle sbarre frammenti di carta accesi, ignorando che sotto il portico erano accatastati incautamente 300 materassi di resina espansa. L’enorme massa di materiale infiammabile diede origine ad uno spaventoso incendio le cui altissime fiamme salirono lungo le pareti esterne delle sezioni. Nel caos di quella tragica notte morirono 11 ragazze.

This entry was posted in Cronaca, Futura, Notizie and tagged , , , , . Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>