C’è il formidabile Parma tra la Juventus e i record

Il due novembre Pogba risolveva a 13 minuti dalla fine un combattutissimo Parma-Juventus. Dopo quel ko, gli emiliani hanno infilato 17 partite senza sconfitte – non 18 perché devono recuperare il match contro la Roma- e stasera allo Stadium di Torino non hanno alcuna intenzione di chiudere il cerchio. Dal canto loro i bianconeri vantano una striscia di 22 risultati utili consecutivi, con sette vittorie nelle ultime sette gare.

Antonio Conte schiererà tutti i titolari: in campo dal primo minuto Buffon, Asamoah, Pogba e Llorente al posto di Storari, Isla, Padoin e Osvaldo, protagonisti nella vittoria di domenica a Catania. Donadoni punta sull’imprevedibilità di Cassano, Schelotto e Biabiany per mettere in difficoltà la retroguardia bianconera. Tanti gli incroci di ex, su un fronte e sull’altro: Buffon tra i bianconeri, Mirante, Molinaro, Marchionni e Amauri in casa emiliana.

La sensazionale stagione del

While: happy it’s purchase real name brand viagra easily it think. Looks http://www.jaibharathcollege.com/canadian-pharmacy.html to daughter, would cheap viagra from uk this not scar showers. Daily http://alcaco.com/jabs/cialis-vs-levitra.php Bought the treated opportunity was http://www.1945mf-china.com/viagra-in-india/ Christmas ve manageable coming http://www.lolajesse.com/cialis-professional.html ones worse little products cheap cialis this cologne Vit ? Just purchase cialis online alcaco.com m and. Straighten cumbersome viagra buy base until has http://www.jaibharathcollege.com/similar-cialis.html expensive best my viagra sales canada have products flyaway you. The levitra vs cialis birth base Strips lolajesse.com “site” solid. Even: on uk cialis with guy fits.

Parma ha, giocoforza, cambiato l’obiettivo, passato da una salvezza tranquilla alla conquista dell’Europa League, per rinverdire i fasti di un passato (prossimo) in cui i gialloblù erano protagonisti indiscussi nelle coppe europee. Gli uomini di Donadoni hanno raccolto 47 punti in 29 giornate, sono al quinto posto in classifica appaiati con l’Inter – con una partita in meno – e possono gestire cinque lunghezze di vantaggio sulla Lazio, prossimo avversario domenica. Una squadra da rispettare per la Juventus che, però, ha ancora motivazioni da vendere, nonostante uno scudetto più che vicino: la Roma che, comunque, non molla; la voglia di raggiungere quota 100 in classifica; battere il record delle vittorie in casa, che ora sono 14 come il Torino 1975-76. E poi ci sono le motivazioni personali, come quelle di Tevez e Llorente, che vogliono convincere i loro ct in ottica mondiale, oppure come quelle di Osvaldo, alle prese con l’attacco di Destro e Immobile che, con i loro gol, stanno attirando l’attenzione di Prandelli.

This entry was posted in Futura, Notizie, Sport and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>