La Juventus batte 3-0 il Borussia e vola ai quarti. Stasera il Toro tenta la rimonta

Non c’è stata storia. Il Westfalen Stadion, il muro giallo, i ragazzi terribili di Jürgen Klopp. Al terzo minuto tutto faceva meno paura. Tre a zero al Borussia Dortmund in terra tedesca, nessuna occasione concessa ai finalisti del 2013. La Juventus torna tra le prime otto d’Europa, grazie a una prestazione solida, determinata, al limite della perfezione.

 

Protagonista assoluto Carlitos Tevez, che con due gol e un assist trascina i bianconeri e il calcio italiano ai quarti di finale di Champions League. Pronti via, l’argentino scaglia un destro da fermo sotto l’incrocio e mette la partita in discesa. Neppure l’infortunio di Pogba al 26′ scompone la squadra di Allegri. Con l’ingresso di Barzagli al posto del francese, la Juve passa a tre in difesa e controlla la reazione dei padroni di casa. Al 70′ Marchisio lancia in profondità Tevez, che si invola verso Weidenfeller e regala ad Alvaro Morata la rete del 2-0. In quel momento la squadra di Allegri capisce di aver dominato in un big match europeo, di essere tornata tra le grandi. Al 79′ ancora l’Apache mette a segno il sesto gol personale nel torneo, mandando in delirio i 4 mila tifosi bianconeri in trasferta a Dortmund. Ora l’attesa è per il sorteggio di domani (ore 12) a Nyon. Porto e Monaco le avversarie gradite per proseguire il cammino europeo.

 

Per una Torino calcistica che festeggia, un’altra spera nell’impresa. Alle 21.05 all’Olimpico il Toroaffronterà lo Zenit per il ritorno degli ottavi di finale di Europa League. Per ribaltare il 2-0 subito una settimana fa a San Pietroburgo servirà segnare tanto e subire poco. Ventura punta sull’11 tipo, con Quagliarella-Maxi Lopex coppia d’attacco. I tifosi granata sognano di replicare la notte di Bilbao.


This entry was posted in Futura, Notizie, Sport and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.