Al Lingotto sei licei si sfidano per “Impresa in azione”

Fare business con la didattica “learning by doing”, ossia imparare facendo pratica. E’ questo l’obiettivo di “Impresa in azione”. Si tratta di una competizione rivolta a studenti delle scuole superiori e promossa da Junior Achievement, organizzazione no profit che offre percorsi di avvicinamento al mondo lavorativo a studenti di tutta Europa, e che consente ai più giovani di sviluppare competenze e attitudini imprenditoriali attraverso un contatto diretto con il mondo del lavoro.

Sei diversi licei piemontesi, con oltre 200 studenti coinvolti, hanno presentato oggi i loro modelli di innovazione e creatività, uniti al mondo imprenditoriale, nello spazio espositivo del Lingotto, fino alle 18. Gli allievi avranno a disposizione una zona espositiva per far conoscere al pubblico il proprio prodotto. Una giuria di esperti del settore premierà l’idea migliore, che avrà la possibilità di partecipare alla finale nazionale, in programma il 6 giugno a Milano.

“Vogliamo coinvolgere le scuole superiori, comunicando loro i temi dell’imprenditorialità – commenta Silvio Aime, Presidente dell’Incubatore 2i3T e Vice Rettore alla Ricerca dell’Università di Torino -. Riteniamo che la possibilità di proporre e seguire lo sviluppo di un proprio progetto possa essere per gli studenti un utile strumento per sperimentare un contesto lavorativo molto simile a quello reale”.

This entry was posted in Futura, Lavoro, Notizie. Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.