Al Lingotto tornano le atmosfere dell’Oriente

Le atmosfere orientali proseguono al Lingotto dopo le iniziative dello scorso fine settimana. Il Festival dell’Oriente, che torna oggi e si concluderà domenica 29, festeggia quest’anno la sua decima edizione, la prima torinese, proponendo una panoramica completa su dodici paesi: Bangladesh, Birmania, Cina, Corea del Sud, Giappone, India, Indonesia, Malesia, Marocco, Mongolia, Nepal, Tibet e Thailandia.

I visitatori potranno conoscere la cultura di ognuno tramite i cibi, gli spettacoli tradizionali e folkloristici, come il Taiko, il concerto di tamburi giapponesi, le danze indiane e cinesi in programma ogni giorno dalle 10.30 alle 22.

Gli spettacoli, insieme alle arti marziali, i corsi di yoga, i seminari, le mostre fotografiche e un’ampia parte dedicata alla salute e al benessere della persona, caratterizzata da terapie tradizionali orientali e cucina vegana, si affiancano alle proposte degli espositori. Sono quasi 500, infatti, le proposte tradizionali in mostra, che si dividono tra spezie, stoffe, arazzi, thè, infusi, kimoni e molti altri legati al tema.

Dal 2010, anno del primo Festival, svoltosi a Carrara, ce ne sono stati altri nove (l’ultimo a Padova), tutti con la capacità di attirare a sé un gran numero di appassionati di culture orientali o semplicemente curiosi, arrivati per assaggiare piatti tipici e godersi i tanti spettacoli che permettono di aprire una porta su un mondo spesso sconosciuto.

This entry was posted in Cronaca, Notizie and tagged , , . Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.