“Magicamente diversi”, giovani torinesi in tournée

“Magicamente diversi”, semplicemente attori: sono tredici ragazzi dell’IIS Paolo Boselli di Torino che insieme formano la compagnia teatrale coordinata dai professori Sofia di Carluccio e Marco Paolini. “Portiamo sul palcoscenico giovani con varie patologie – spiegano – difficoltà di apprendimento e svantaggio sociale”.

Il laboratorio teatrale “Magicamente diversi” è un percorso formativo al termine del quale ognuno si esibisce in maniera diversa esprimendo la propria personalità. “Siamo tutti speciali – racconta Federica Sette, 17 enne -. Riusciamo a trasformare la nostra difficoltà nella nostra forza ed è bello passare del tempo a scuola facendo qualcosa che non sia prettamente didattico”.

Il 31 di maggio Federica insieme ai compagni di scuola e a un ex allievo sono stati invitati dall’Università Federico II di Napoli a esibirsi, con il loro spettacolo “La parola ai giurati” di Reginald Rose, sul palco dell’Istituto comprensivo “28 Giovanni XXIII – Aliotta”.

La preside Silvana Casertano ha accettato di partecipare su invito del professor Paolo Valerio del Centro Sinapsi della Federico II e dell’assessora Annamaria Palmieri che hanno apprezzato e sostenuto il progetto della scuola torinese, offrendo ai giovani la possibilità di una tournée d’eccezione. “È un’opportunità per la nostra scuola di veicolare positivamente la diversità – assicura il preside dell’Istituto Boselli, Attilio Giaculli – e meditare sul disagio giovanile in un confronto in cui Nord e Sud sono più che mai solidali”.

Così “12 ragazzi arrabbiati”, come cita l locandina, più uno dietro le quinte in aiuto del regista Alessio Rastrelli, presenteranno il loro spettacolo dall’altra parte d’Italia: “Parliamo di pregiudizi, imparando così che prima di trarre conclusioni è importante conoscere – conclude Sette -. Il finale è la parte più bella: si capisce la morale della storia e gli spettatori possono scoprire che nelle diversità ci può essere un lato diverso e magico”. I ragazzi si esibiranno anche in Piemonte, a Lanzo sabato 21 maggio, all’interno della rassegna “Dire, Fare…teatrare”.

This entry was posted in Notizie, Young and tagged , , , . Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.