Pioggia e vento forte, il maltempo colpisce il centro-sud

A inizio marzo, con la primavera alle porte, il centro e il sud Italia sono alle prese con il maltempo. Toscana, Umbria e Marche sono le regioni più colpite, due per ora il numero dei morti: un uomo vicino Lucca, è stato travolto da un masso mentre viaggiava in auto, e una donna, a Urbino, è stata schiacciata da un albero caduto a causa delle forti raffiche di vento.
In Toscana, il vento ha scoperchiato case e abbattuto alberi, interrompendo anche il traffico marittimo tra Piombino e l’Isola d’Elba. Le zone più interessate sono quelle di Prato e Pistoia, dove le scuole sono rimaste chiuse e le raffiche sono arrivate a 159 chilometri orari, mentre a Firenze è stato chiuso l’aeroporto Amerigo Vespucci ed è stata fermata la linea del tram. Nel capoluogo toscano chiusi anche i giardini, parchi e le Ville Medicee, mentre in tutta la provincia di Lucca sono state chiuse scuole e alcune strade, oltre ai molti danni alle linee Enel, che hanno lasciato al buio molte zone della regione. Danni e ritardi anche sulla linea ferroviaria di tutto il centro-sud. Oltre al vento, alcune regioni sono state colpite dalla forte pioggia: a Senigallia, nelle Marche, c’è il rischio alluvione, le scuole e i negozi sono rimasti chiusi, e i cittadini sono stati invitati a salire ai piani più alti delle abitazioni. Forte vento e pioggia anche in Umbria, Abruzzo e Lazio dove la situazione è peggiorata anche a causa delle nevicate in alcune zone. A Napoli, invece, un muro è crollato travolgendo otto auto parcheggiate nel quartiere Chiaia.

This entry was posted in Cronaca, Notizie and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.