Michele Coppola vs Piero Fassino: questione di stile

Un politico si giudica per le sue parole, per le sue promesse agli elettori, quelle mantenute e quelle infrante. Ma una parte essenziale del confronto è senza dubbio lo stile, inteso come look ma anche come gesti e posture. Ecco le pagelle relative al confronto di oggi tra i candidati a sindaco di Torino, Michele Coppola per il Pdl e Piero Fassino per il Pd.

Look:

Coppola: Il “sindaco giovane” ha sfoggiato per l’occasione un completo color blu, molto classico, con camicia azzurra e cravatta rossa. Le scarpe – un classico paio di Oxford – erano in pelle nera. Per il resto, barba appena fatta e capello sbarazzino da vero sciupafemmine, ma sempre con un certo controllo. Voto: 8

Fassino: Quando si guarda il candidato del Pd si ha sempre l’impressione che l’abbiano calato dall’alto in un sacco di patate. Pantalone ascellare con risvolto al fondo, giacca quasi al ginocchio con spilletta Gran Torino appuntata, camicia azzurra e cravatta blu. Ma il meglio erano le scarpe, una sorta di pantofolone chiuso. Il colore scelto è stato il nero, sia per il completo che per la scarpa. Voto: 4

Postura:

Coppola: il candidato del Pdl è stato immobile come una statua per quasi tutto il tempo del dibattito. Seduto con la schiena ben incollata allo schienale – anche se ogni tanto sembrava un po’ insaccato – teneva le mani sulle ginocchia unite e le muoveva soltanto quando era il suo turno a parlare. Molto impostato. Voto: 8-

Fassino: Ben più scomposto l’ex segretario dei Ds. Con le gambe accavallate per tutti i 40 minuti di faccia a faccia, ha alternato una strana posizione scimmiesca, con le mani aggrappate sotto la sedia, ad una pendente sul bracciolo di sinistra, con la mano sotto il mento. Però, dalla sua sciatteria, emerge tutta la sua spontaneità, il fatto di non voler piacere a tutti i costi. Voto: 6

Gestualità:

Sia Coppola che Fassino hanno una gestualità calma e posata, per niente isterica come molti colleghi politici. Fassino predilige gesti più ampi mentre il candidato del Pdl usa le mani con movimenti piccoli e ravvicinati. Voto: 8 a tutti e due

Per quanto riguarda il rapporto con la telecamera, Coppola ha alternato sguardo al conduttore a quello in camera, concedendo grandi sorrisi ai telespettatori. Voto: 7 +

Tutt’altra storia Fassino. La domanda che ci si fa spesso quando lo si vede in televisione è proprio: ma dove guarda? E soprattutto, il volto del candidato del centro sinistra è sempre tirato e non concede mai un sorriso al pubblico. Voto: 5

This entry was posted in Cronaca, Notizie and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>