Musei Piemonte 2011: al via la campagna abbonamenti

Il nuovo volto del Museo dell'Automobile

Sono in vendita da oggi, mercoledì 1 dicembre, le tessere Abbonamento Musei Piemonte 2011. L’Abbonamento, introdotto su progetto della Città di Torino nel 1995, ha visto di anno in anno crescere la propria offerta: dagli iniziali 4 soggetti coinvolti, si è arrivati agli attuali 180, tra musei, residenze reali, forti, castelli e parchi in tutto il Piemonte, visitabili gratuitamente esibendo la tessera. Una proposta che quest’anno si arricchisce degli eventi legati al 150° dell’Unità d’Italia e dei nuovi allestimenti del Museo del Risorgimento e del Museo dell’Automobile, la cui riapertura è prevista per marzo 2011.

Il Museo Nazionale dell’Automobile di Torino si presenterà al pubblico con un nuovo volto: quattro anni di ristrutturazione, affidata all’architetto Cino Zucchi e allo scenografo François Confino (già responsabile del nuovo allestimento del Museo del Cinema), hanno cambiato radicalmente natura e mission di una delle principali sedi museali della città. Un museo all’altezza di Torino, capitale dell’automobile in Italia, un luogo dove raccontare l’evoluzione dell’industria e del design, ma anche gli scenari sociali e culturali che la presenza di una grande fabbrica come la Fiat ha contribuito a produrre nel corso degli anni.

Negli oltre 11mila metri quadrati di spazio espositivo, il museo racconta la storia dell’automobile attraverso un percorso interattivo, una scenografia sonora e una serie di effetti speciali che intendono “mettere in scena” le vetture come protagoniste dei rispettivi periodi storici. L’inaugurazione è prevista per il 18 marzo prossimo in occasione dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia, alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Le novità dell’Abbonamento Musei 2011 non sono limitate al capoluogo: nella tessera è incluso l’accesso a una serie di nuove sedi espositive in tutta la Regione, come il WiMu – Museo del Vino a Barolo (Cuneo), il Marengo Museum (Alessandria), il Museo della Ceramica a Mondovì (Cuneo), Palazzo Penotti Ubertini a Orta (Novara), Palazzo Lomellini a Carmagnola (Torino) e Villa Vidua a Conzano (Alessandria). La tessera, inoltre, offre sconti e convenzioni a teatro, al cinema, in libreria e al Salone del Libro.

Info: www.abbonamentomusei.it

This entry was posted in Cultura, Notizie and tagged , , . Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>