Piazza Vittorio contro la movida. La lettera ai candidati sindaci

La movida dei Murazzi (Fonte: Google Images)

“Vi invitiamo in via Matteo Pescatore. Magari capirete cosa si prova ad essere lesi nel diritto al riposo e al vivere civile”. Destinatari dell’appello dei residenti sono i candidati alla poltrona di sindaco.

Lungo Po. A due passi da piazza Vittorio. Vicino ai Murazzi. Il cuore della movida torinese. Un mondo che si anima soprattutto nei weekend. Ma tra schiamazzi, bottiglie rotte e bicchieri di plastica abbandonati dovunque ogni venerdì e sabato sera è l’inferno per i residenti di quell’area. Anni di lamentele e richieste al Comune rimaste sempre inascoltate o quasi.

A novembre è nata l’Associazione “Abitanti di piazza Vittorio Veneto e zone circostanti”. Obiettivo dichiarato è “promuovere le iniziative di natura politica, tecnica e legale necessarie per assicurare la vivibilità di piazza Vittorio e dell’area attigua”. A poco più di un mese dalle elezioni amministrative, la lettera dei residenti ai candidati sindaci per chiedere “più ordine e sicurezza”.

L’ha sottoscritta anche Claudio Silvestro. Da tredici anni si batte contro le intemperanze dei clienti dei bar vicino casa sua. Ha anche intentato e vinto due cause contro l’”Alcool”, il locale di Lungo Po Cadorna.  “La  gente sta in strada, anche fino alle 5-6 del mattino – racconta-. E’ molesta e fa i propri bisogni contro i nostri palazzi. E’ impossibile”.  

Due le possibili soluzioni a rumori e sporcizia: “Un controllo attività per attività sulle irregolarità compiute dai gestori, in particolare per quanto riguarda gli orari. E poi chiediamo all’Amiat di potenziare il servizio di pulizia diurna”.

Il comitato Torino Sicura auspica anche “la presenza di macchine della polizia municipale a sorvegliare l’area dalle 2 alle 7 del mattino”, spiega Laura Cavallari. Non bastano gli agenti dei carabinieri che regolarmente presidiano l’ingresso dei Murazzi. “La loro è una funzione esclusivamente antispaccio- continua-. Non agiscono nel caso di comportamenti che danneggiano i muri e i palazzi. Servirebbero almeno 5-6 macchine dei vigili”.

 

 

This entry was posted in Notizie and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>