Stasera Roma-Torino: la sfida tra Destro e Immobile vale anche un posto in azzurro

Questa sera sul terreno dell’Olimpico non si giocherà soltanto Roma-Torino, ma anche una sfida nella sfida: in palio un biglietto per il Brasile. Protagonisti del “duello” saranno Mattia Destro e Ciro Immobile, i due giovani attaccanti protagonisti in questa stagione rispettivamente per la gioia di Rudi Garcia e Giampiero Ventura, i due tecnici.

I loro nomi sono finiti sul taccuino del ct Cesare Prandelli – il cui rinnovo del contratto fino al 2016 è da ieri praticamente ufficiale – grazie a una media-gol da primi della classe. L’attaccante di Ascoli, 23 anni, è il migliore per il rapporto tra reti segnate (8) e minuti giocati (766): una ogni 96’, un biglietto da visita non indifferente. L’attaccante napoletano, 24 anni, è invece in testa alla classifica dei marcatori con 16 gol, a braccetto con lo juventino Tevez, e la tripletta di sabato contro il Livorno ha messo diversi dubbi nella testa del commissario tecnico, molto attento a elementi dalle loro caratteristiche: attaccanti veloci e duttili, che non danno mai punti di riferimento agli avversari.

Molto probabilmente solo uno tra i due finirà per indossare la maglia azzurra nei Mondiali di giugno, perché Prandelli ha già pronta una lista di “intoccabili”. In attesa di capire se Giuseppe Rossi riuscirà a recuperare in tempo e a entrare in condizione, Balotelli sembra avere un posto prenotato, nonostante le deludenti prestazioni offerte. Un altro nome uscirà dal ballottaggio tra Gilardino e Toni, mentre è ancora da capire il ruolo di Osvaldo, chiuso nella Juventus dalla coppia Llorente-Tevez. In più, negli ultimi tempi, sembra tornato in auge anche il nome di Cassano.

Poi c’è Alessio Cerci che, nonostante il recente calo di forma e il nervosismo mostrato in campo (le polemiche al momento della sostituzione contro il Livorno), dovrebbe far parte della lista dei 23 per il Brasile. Questa sera a Roma, contro la squadra che lo ha lanciato nel calcio dei grandi, il numero 11 granata proverà a mettere un altro tassello verso la convocazione, magari facendo un dispiacere ai suoi ex tifosi.

This entry was posted in Lavoro, Notizie, Sport and tagged , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>