Studyintorino, la città universitaria internazionale

Dei 100mila studenti universitari iscritti a Torino, il 10% è di nazionalità straniera. Una percentuale doppia rispetto alla media delle altre città italiane (4%). Ma Torino vuole migliorare i suoi numeri. Questa mattina l’assessora alle politiche educative, Mariagrazia Pellerino, ha presentato il piano integrato per la promozione dell’internazionalizzazione di Torino Città Universitaria. Il Comune, l’Università di Torino, il Politecnico e le principali istituzioni di alta formazione, hanno realizzato un tavolo tecnico per ampliare la visibilità dell’offerta formativa del capoluogo piemontese in tutto il mondo. Il documento elaborato dal Tavolo Torino Città Universitaria è stato approvato con delibera dalla giunta comunale.

Sono tre le linee di azione individuate nel progetto. Innanzitutto, il potenziamento del web marketing che passa dal sito studyintorino, realizzato in collaborazione con gli studenti dello Ied e dello Iaad. In secondo luogo, l’attività di promozione diretta all’estero da svolgere attraverso la rete consiliare e gli istituti di cultura italiana. Ai giovani italiani che partiranno per studiare fuori dai nostri confini, inoltre, sarà richiesto di organizzare eventi di promozione nei paesi di destinazione. Al loro ritorno, la Città di Torino li premierà con buoni spesa per didattica e materiali informatici. Il terzo strumento individuato, infine, è il YouTo(o), il video contest in cui gli studenti sono stati chiamati a vestire il ruolo di testimonial tramite la realizzazione di cortometraggi.

Ecco alcuni dei video già premiati dall’amministrazione comunale:

 

This entry was posted in Cultura, Notizie. Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.