Supernova, a Torino torna il festival dell’innovazione

Tre giorni, cinque location, 15 sessioni di talk, 7 eventi speciali, 26 exhibitor, 40 workshop e 111 partners. La seconda edizione torinese di Supernova, il festival dell’innovazione e della creatività ideato da Talent Garden, quest’anno vanta numeri davvero impressionanti. Dal 27 al 29 maggio, attraverso una serie di conferenze, incontri, laboratori e giochi, il pubblico sarà chiamato a riflettere sull’impatto che tecnologia, innovazione e creatività hanno apportato all’ambiente, o meglio, agli ambienti che ci circondano. Da quello naturale alla realtà virtuale, passando per il web e gli spazi sociali, sono numerose le trasformazioni che negli ultimi anni hanno investito le nostre abitudini, il nostro modo di lavorare e vivere quotidiano. Per questo, come ha dichiarato il curatore di Supernova, Luca De Biase: “Adattarsi al cambiamento ambientale deve essere un valore, non un costo per la collettività e per le aziende. Innovazione, tecnologia e creatività sono la risposta”. 

Alla firma del Sole24ore hanno fatto eco le parole dell’assessore all’Innovazione della Città di Torino, nonché presidente della Fondazione Torino smart city, Enzo Lavolta. “Torino è la seconda capitale europea per numero di start up e prima in Italia. Non può esserci quindi un contesto migliore per questa seconda edizione del festival, in cui sarà possibile conoscere quello straordinario ecosistema di università, imprese e centri di ricerca che caratterizza il nostro territorio”. 

La tre giorni inizia venerdì 26 maggio con la conferenza di apertura nell’auditorium del Grattacielo Intesa San Paolo, dove un panel di 10 esperti internazionali discuterà di tecnologia e futuro. Nel weekend, in piazza Carlo Alberto, si terrà invece il cuore del festival, con decine di ore di workshop e dibattiti su temi come “Ambienti virtuali”, “Economia sostenibile e circolare”, “Civic crowfounding”, “Big Data”, “Tecnologia e salute” e tanto altro. Supernova non si ferma qui. Accanto alle discussioni con gli specialisti ci sarà spazio anche per eventi e spettacoli: dalla “Supernova Football cup”, la competizione dedicata agli appassionati di calcio balilla, agli esperimenti con le più recenti stampanti 3d, dai laboratori di costruzione di strutture modulari, fino alla sfida, con in palio un premio di 5mila euro, tra giovani sviluppatori, project manager e designer per la creazione di un prototipo in grado di rispondere alle necessità delle auto del futuro. 

This entry was posted in Cultura, Notizie. Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.