Futura

11/04/2016

Fondazione Crt dà il via al bando ‘Talenti per il fundraising’

Filed under: Cronaca,Futura,Lavoro,Notizie — Tag:, , , , , — Davide Urietti @ 10:20

Dopo l’ottima sperimentazione del primo laboratorio universitario di fundraising, che tra gennaio e febbraio ha coinvolto 200 tra ricercatori, neolaureati e studenti interessati ad approfondire le competenze nella raccolta fondi, la Fondazione Crt ha dato il via al bando ‘Talenti per il fundraising’. Questa volta i posti disponibili saranno 50 e il corso durerà da giugno a novembre. Avrà come obbiettivo quello di formare professionisti già operanti nel settore o neolaureati e laureandi che vogliano in futuro operare in questo ambito. Per informazioni su come partecipare c’è il sito www.ricercaetalenti.it che fino al 30 aprile darà la possibilità di inviare la propria candidatura, ma anche in questo caso, così come nel laboratorio proposto precedentemente, tra i requisiti c’è quello di essersi laureati in Piemonte o Valle d’Aosta.
Per i 50, che riusciranno a passare la selezione, sono previste 98 ore di formazione tra lezioni frontali, workshop, testimonianze di fundraiser professionisti e attività di teambuilding. Al termine di questo progetto i 20 migliori partecipanti vinceranno altrettanto borse di tirocinio che, per 6 mesi, consentiranno loro di lavorare all’interno di organizzazioni no profit. Grazie a questo corso, sviluppato in collaborazione con la Fondazione Fondo Ricerca e Talenti, si vuole fornire ai partecipanti le competenze necessarie per organizzare una raccolta fondi efficiente e aumentare le capacità manageriali di chi opera nel settore.
Fondazione Crt crede molto in questo progetto perché ritiene che sia un ambito in rapida espansione, ma risenta della mancanza di una figura professionale altamente qualificata. La speranza dei promotori è che, al termine del corso, questi giovani partecipanti possano mettere a disposizione le competenze per le associazioni presenti sul territorio.

16/03/2015

Bando Servizio Civile 2015: in attesa della pubblicazione

Filed under: Cronaca,Notizie — Tag:, , , — Federico Gervasoni @ 10:51

Uscirà oggi il nuovo bando di Servizio Civile 2015. Salvo intoppi burocratici, sarà pubblicato online sul sito www.serviziocivile.gov.it. A ricordarlo, venerdì, durante un seminario è stato l’onorevole Luigi Bobba, sottosegretario con delega al servizio civile. Saranno ben 36 mila i posti messi a disposizione per una forma di volontariato che potranno prestare i giovani italiani di età compresa tra i 18 e i 28 anni. Rispetto al 2014, i posti a disposizione sono raddoppiati, numeri incoraggianti per i giovani che decidono di intraprendere questa esperienza. In via eccezionale ci sarà anche un bando speciale che assegnerà 140 posti per l’Expo 2015, da impiegare nei progetti di servizio civile. Nella regione Piemonte, invece, sono stati approvati ben 162 progetti con 654 posti da volontari. “I nostri ragazzi potranno essere impiegati presso le cooperative sociali del territorio gli enti del comune e della provincia”, dichiara Patrizia Pigoli dell’ufficio del servizio civile del Piemonte. Non essendo stato avviato il bando nel 2014, le risorse a disposizione sono state maggiori e per ciò la possibilità di ottenere un posto sarà più ampia. La crisi insomma, spinge verso questa esperienza diversi giovani che, hanno l’opportunità di guadagnare circa 450 euro al mese, per un anno (a volte con rimborso di vitto e alloggio) e acquisire delle competenze che potranno essere poi spese in futuro.

23/01/2015

Scade il 12 febbraio il nuovo bando Erasmus

Filed under: Cronaca,Notizie — Tag:, , , — Emiliano Tolu @ 12:21

Tutti i Paesi dell’Unione Europea, più Norvegia, Islanda, Lichtenstein, Turchia e Macedonia. Sono queste le destinazioni previste dal nuovo bando Erasmus  2014-2015 pubblicato dall’Università di Torino. La progressiva crescita dell’adesioni, più di 1100 previste per l’anno accademico in corso rispetto alle 1065 dell’edizione precedente, dimostra il successo riscontrato dalla collaborazione con le Scuole estere e l’attenzione degli studenti per questa esperienza formativa, umana e professionale.

Quest’anno le domande potranno essere presentate esclusivamente online accedendo al sito dell’ateneo. Termine ultimo per la presentazione delle candidature giovedì 12 febbraio alle 11. L’Ateneo consiglia agli interessati “di informarsi presso i ‘referenti’ degli scambi sulle specifiche delle Università straniere di interesse e di documentarsi sull’offerta didattica”.

Tutte le informazioni relative a destinazioni, corsi, gestione degli esami, adempimenti amministrativi, suggerimenti, si possono trovare sulla sezione Internazionalità del sito dell’Università.

L’ateneo ha predisposto inoltre, presso ciascun Dipartimento, degli incontri di approfondimento del bando con i docenti coordinatori dei programmi di scambio. Gli interessati potranno confrontarsi inoltre con alcuni studenti che hanno già vissuto in prima persona l’esperienza Erasmus.

Sul sito è scaricabile la versione pdf del calendario. Presso la sede del Rettorato, invece, sono stati fissati gli incontri relativi alle procedure amministrative. Nell’eventualità di nuovi appuntamenti, cambi di orario o sede, l’Università consiglia di consultare periodicamente la sezione Mobilità del sito di Ateneo.

 

 

21/01/2015

Al via la Biennale Bjcem: esce il bando per i giovani artisti

Filed under: Cultura,Notizie — Tag:, , , — Claudio Carollo @ 14:40

La “XVII^ edizione della Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo” è per gli artisti piemontesi l’occasione di esibire i propri lavori. Dal 22 al 25 ottobre 2015 la rete internazionale Bjcem, costituita da oltre settanta fra organizzazioni e partner, e il comune di Milano organizzano la mostra nella Fabbrica del vapore di Milano, dove si prevede la partecipazione di oltre 300 autori nati entro il 1980, provenienti da 17 diversi paesi. Un evento internazionale e multidisciplinare che dal 1985 si svolge ogni due anni in diverse città d’Europa, in questa edizione propone il tema “NO FOOD’S LAND – il mondo dopo l’EXPO”, presentato dalla Biennale come invito a riflettere su come si nutrono le parti più profonde e invisibili di ognuno di noi e su come si vive in balia delle abitudini in senso pratico, mentale ed emotivo.

Il Settore Arti Contemporanee della città di Torino promuove il bando per la partecipazione con due produzioni nelle sezioni design di moda e gastronomia. Il termine per la presentazione della candidatura, gratuita e aperta a tutti, è il 15 marzo. La Città di Torino è coinvolta in prima linea come socio fondatore nel 2001 dell’associazione Bjcem e già nel 1984 ha collaborato alla progettazione della Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo, che ha ospitato nel 1997.

Gli artisti piemontesi potranno inoltre concorrere a livello nazionale per fumetto e spettacolo, quest’ultima sezione suddivisa a sua volta nelle discipline teatro, danza e performances metropolitane. Ad ogni lavoro ed esibizione sarà dedicato lo spazio necessario e le spedizione delle opere, l’assicurazione, l’allestimento, i viaggi, i costi di vitto, e alloggio e il supporto per le richieste di visto verranno fornite rispettivamente dagli enti selezionatori e dall’organizzazione locale. La selezione sarà effettutata da giurie locali o nazionali da esperti nelle differenti discipline artistiche. I vincitori saranno scelti sulla base dei materiali presentati. Coerenza tematica e qualità del lavoro in rapporto alle linee guida sono fattori fondamentali della scelta. Sul sito di Piemontecreativo si può scaricare il bando e le schede tecniche.

15/01/2015

Nuovo bando del Miur per studenti universitari

Filed under: Futura,Notizie — Tag:, , , — Fabio Grandinetti @ 15:58

Un lavoro di un anno all’estero per insegnare la lingua italiana. Il Ministero dell’Istruzione, dell’università e della Ricerca cerca studenti universitari o giovani laureati italiani disposti a partire.L’obiettivo è diffondere la lingua e la cultura italiana, offrendo opportunità lavorative a studenti o neolaureati pronti a raccogliere la sfida dell’internalizzazione anche al di fuori del contesto universitario.

Nelle scorse edizioni il progetto ha avuto un grande successo (il bando è consultabile sul sito http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/dg-affari-internazionali/assistenti_italiani). I candidati assumeranno il ruolo di  assistenti affiancando i docenti di lingua italiana in istituti di vario ordine e grado. Un’esperienza stimolante, fatta di scambi culturali e arricchimento professionale. E, particolare non da poco, retribuita. Il compenso varia da 700 a 1000 euro mensili, per un impegno di 12 ore settimanali per 8 mesi.

Austria, Belgio, Francia, Irlanda, Germania, Regno Unito e Spagna le possibili mete, con posti variabili in base al Paese di destinazione. Se dovessero essere confermati i numeri della scorsa edizione, le posizioni disponibili sarebbero 272. Non poche, ma la competizione potrebbe essere alta. Per partecipare è necessario non aver compiuto il trentesimo anno d’età, aver conseguito almeno un diploma di laurea triennale o essere iscritto a uno dei corsi di laurea magistrale specificati nel bando. Le domande devono essere compilate online sull’apposito sito entro il 27 gennaio.

La figura dell’assistente di lingua straniera, quasi sconosciuta in Italia, è molto richiesta nelle quasi 200 scuole che diffondono l’italiano all’estero. “Sono stata assistente di lingua italiana in due licei in Austria  -  racconta Agnese in uno dei forum dove i partecipanti alle precedenti edizioni condividono le proprie esperienze  -  Beh, che dire… mi è piaciuto! Ho sempre desiderato poter insegnare l’italiano come lingua straniera e ho studiato per farlo ma, come saprete, in Italia non è affatto facile”.

Older Posts »

Powered by WordPress