Futura

27/05/2016

Lo Stabile porta gli Under 35 a teatro con mille abbonamenti gratuiti

“Un posto per tutti”. O meglio, uno spettacolo per tutti. Per la prossima stagione teatrale, il Teatro Stabile ha voluto rendere il teatro fruibile a tutti con mille abbonamenti gratuiti per tre spettacoli della prossima stagione. Unici requisiti: avere un’età compresa tra i 18 e i 35 anni, presentare un ISEE inferiore 11.528,41 euro annui ed essere cittadini italiani o in possesso di un permesso di soggiorno. Le candidature potranno essere inviate attraverso il form online oppure nella biglietteria della Fondazione Teatro Stabile, dal 31 maggio al 30 giugno. Chi sarà selezionato, riceverà un abbonamento valido per tre performance nel cartellone del prossimo anno al Teatro Carignano, al Teatro Gobetti e alle Fonderie Limone Moncalieri.

Un modo per avvicinarsi all’arte e alla cultura, che andrà in scena a partire dal prossimo ottobre. Il Teatro Carignano apre la propria stagione con la prima nazionale de “Il giardino dei ciliegi” di Čechov, che anticipa i lavori di Luca Ronconi, con “Lehman Trilogy”, e di Gabriele Lavia con “L’uomo dal fiore in bocca” di Pirandello: tre spettacoli che introducono un anno ricco di trasposizioni di opere importanti, da Eduardo De Filippo a Shakespeare fino a Perrault. Il Carignano, infatti, chiuderà la stagione con la “Bella Addormentata nel Bosco”. Il Gobetti, invece, inaugura il 18 ottobre con “La signora Felicita ovvero la felicità” e conclude con “La ballata del carcere di Reading” di Oscar Wilde con Umberto Orsini e Giovanna Marini. Le Fonderie Limone di Moncalieri, infine, partono da una pièce basata su “Smith & Wesson” di Baricco per arrivare a “La riunificazione delle due cornee” di Joël Pommerat, passando per “Guerra e Pace” di Tolstoj.

Appuntamenti tanto diversi quanto importanti, che mille persone avranno ora l’occasione di poter vedere, grazie anche al contributo della Fondazione CRT, partner dell’iniziativa.

28/05/2015

Libri e concerti, Ivrea è pronta per “La Grande Invasione”

Filed under: Cultura,Notizie — Tag:, , , , — Simone Vazzana @ 10:02

“Siamo giunti ormai alla terza edizione di uno dei momenti più attesi dal territorio e, sicuramente, sarà memorabile”. Carlo Della Pepa, sindaco di Ivrea, presenta così “La Grande Invasione”, festival della lettura in programma dal 30 maggio al 2 giugno. Il primo assaggio, però, è previsto per giovedì 28 maggio, al Circolo dei Lettori di Torino (via Bogino 9, ore 19:30).

Il programma è vario. Non si parla solamente di libri, ma di cultura nella sua più ampia accezione. Dai laboratori per bambini alle mostre, passando da spettacoli teatrali e concerti. Previste le esibizioni di Massimo Zamboni (30 maggio), Bobo Rondelli e Appino (2 giugno), storiche espressioni del rock italiano. E poi, incontri con Alessandro Baricco, Francesco Piccolo, Fabio Geda, Gianni Mura, Daria Bignardi, Luca Sofri, Neri Marcorè, Niccolò Fabi, Colapesce, Dario Cassini, Teresa De Sio. Una vera e propria invasione, pacifica, per ribadire l’importanza della cultura.

I biglietti si possono prenotare e acquistare presso La Galleria del Libro di via Palestro (a Ivrea), oppure direttamente all’ingresso degli eventi a pagamento.

27/03/2015

Concerti a Torino, nel weekend i Verdena e Caparezza

Filed under: Cultura,Notizie — Tag:, , , , — Simone Vazzana @ 10:16

Ancora sold out. I Verdena, venerdì 27 marzo, torneranno a Torino per promuovere il loro ultimo lavoro, Endkadenz Vol. 1, quattro anni dopo Wow!. Come allora, biglietti esauriti già un mese prima del loro live al Cap 10100 (nel 2011, invece, la band bergamasca si esibì all’Hiroshima Mon Amour). Endkadenz Vol. 1 è stato prima “suonato”, solo in un secondo momento sono arrivati i testi delle tracce (in tutto sono 13). Composti da Alberto Ferrari, chitarra e voce dei Verdena (gli altri membri della band sono il fratello batterista, Luca Ferrari, e la bassista Roberta Sammarelli). Tra le influenze per la produzione dell’album, il gruppo ha indicato Lucio Battisti, i Queen e i The Sonics.

Con quasi vent’anni di carriera alle spalle (e un nome cambiato, in origine il gruppo si chiamava Verbena), il pubblico unisce inevitabilmente almeno due generazioni. E quelle torinesi assisteranno proprio all’inizio della seconda parte del tour, per cui la band ha promesso novità in scaletta. Prima dell’estate, invece, è atteso il secondo volume di Endkadenz.

Per Torino sarà un weekend musicale decisamente italiano. Sabato 28 marzo, infatti, al Pala Alpitour suonerà Caparezza (apriranno il palco i KuTso, band romana recentemente apprezzata anche al Festival di Sanremo). Il suo sesto album, Museica, è uscito nel 2014 ed è stato apprezzato da pubblico e critica. Diciannove brani per un disco che ha permesso all’artista di vincere la targa “Luigi Tenco” 2014, assegnata proprio all’album dell’anno. Per il concerto del cantautore pugliese, i biglietti (circa 20 euro) sono ancora disponibili nei punti vendita abilitati.

01/12/2010

Film Festival, grande affluenza e qualche difficoltà

Filed under: Futura,Notizie — Tag:, , , , , , — Pietro Santilli @ 17:04

Il Film Festival ha superato il giro di boa. La rassegna è ricca di appuntamenti e di incontri, ed ha sicuramente attirato un folto pubblico. Dalla biglietteria di via Montebello ci spiegano che gli orari più gettonati sono quelli della “fascia blu”, che vanno dal tardo pomeriggio agli spettacoli serali. I cinema più coinvolti, probabilmente anche per la vicinanza al cuore del Festival, sono il cinema Massimo e l’Ambrosio, che sono anche le strutture che dispongono delle sale più ampie. Gli spettacoli più seguiti sono i film in concorso, insieme alla retrospettiva di John Huston. Molto successo ha riscosso, tra un pubblico più adulto, “Il Pezzo mancate”, il film di Giovanni Piperno sulla famiglia Agnelli».

(continua…)

Powered by WordPress