Futura

06/06/2016

Italia, stasera contro la Finlandia ultimo test prima dell’Europeo

Filed under: Futura,Notizie,Sport — Tag:, , , , — Alessio Incerti @ 11:09

Manca sempre meno. Tra sette giorni l’esordio degli Azzurri all’Europeo contro il Belgio. E a una settimana esatta dal debutto francese, questa sera al “Bentegodi” di Verona andrà in scena l’ultimo test. Avversario di turno la Finlandia, non certo una formazione all’altezza delle compagini che la Nazionale affronterà all’Europeo, ma comunque una buona occasione per capire a che punto è la preparazione degli Azzurri.

Dopo la conferenza stampa, Conte ha fatto capire che cambierà qualcosa rispetto alla gara contro la Scozia. Il CT, che ieri ha guidato l’ultimo allenamento a Coverciano, ha provato Immobile in coppia con Pellè, con l’attaccante del Southampton che sembra essere l’unico del reparto offensivo ad aver il posto assicurato. In difesa turno di riposo per Barzagli, con Ogbonna che dovrebbe sostituire lo juventino. A centrocampo, vero grande punto di domanda in vista degli Europei, stasera dovrebbe scendere in campo il terzetto formato da De Rossi, Thiago Motta e Florenzi. Sugli esterni si cambia, fuori Candreva e Darmian, dentro De Sciglio ed El Shaarawy. L’egiziano è uno dei pochi giocatori capaci di creare superiorità numerica e il suo utilizzo potrebbe trasformare il 3-5-2 di partenza nel famoso 3-3-4 che il tecnico leccese aveva sdoganato quando sedeva sulla panchina della Juventus.

Bisognerà capire quanto gap ci sia con le grandi d’Europa. Francia, Germania, Inghilterra, Spagna e anche Belgio. Un battesimo di fuoco per l’Italia, che inizierà il suo cammino contro una delle favorite. I Diavoli Rossi hanno battuto in rimonta la Norvegia nell’ultima amichevole, grazie ai gol di Lukaku e Hazard, che non sono le uniche due stelle della squadra. A partire da Courtois, estremo difensore del Chelsea, passando per Alderweireld, Nainggolan e Mertens, la prima avversaria dell’Italia si dimostra una squadra bilanciata e talentuosa in tutti i reparti. Avere la meglio sui ragazzi di Wilmots sarà dura.

Ma anche la Svezia di Ibrahimovic, seconda avversaria dell’Italia nella fase a gruppi, non può lasciar tranquillo Conte. Il 3 a 0 al Galles di ieri ha mostrato che gli scandinavi sono squadra tosta. Affianco alla ex stella del Paris Saint Germain, che domani svelerà il suo futuro, Berg e Guidetti sono attaccanti che possono impensierire ogni difesa.

Insomma per l’Italia sarà dura, già a partire dal girone.

01/04/2015

Amichevole da leoni: Italia-Inghilterra allo Stadium/il video

Filed under: Futura,Notizie — Tag:, , , , , — Claudio Carollo @ 11:22

Novanta minuti in piedi, settanta a cantare. Duemila inglesi hanno addobbato di tutto punto lo spicchio di curva a loro dedicato, stendendo in bella vista le bandiere bianche con la croce rossa. Braccia larghe, cuori e cori all’unisono, niente a che vedere con la Ola interrotta di noi italiani, snobbata dalla tribuna vip. In ogni croce di San Giorgio era impressa la firma delle tifoserie di appartenenza: Milwall, Bristol Rover, Chelsea, Everton, Norwich city, Barnsley, Portsmouth. Ma per loro ieri c’erano soltanto i leoni della Regina. Italia–Inghilterra è apparentemente un’amichevole, ma una partita dal fascino inappagabile. I tifosi non potevano resistere e hanno celebrato a dovere l’evento. Una giornata perfetta per giocare a pallone in cui la città abbraccia la nazionale. La Torino granata e quella bianconera, non faceva differenza, raggiungono lo Juventus Stadium alla spicciolata quando il sole è ancora alto e soffia un po’ di vento dalle Alpi sullo sfondo. Tanti ad aspettare l’arrivo del pulman degli azzurri, che alle 19 saluta con due colpi di clacson e sfreccia dentro. Tutti ad aspettare il ritorno a casa di Antonio Conte, in quel fortino che ha contributo a costruire con tre anni di vittorie. Le polemiche accese della vigilia non sono valse a nulla: la calda accoglienza ha restituito la serenità al c.t.. Che non è stata intaccata dalla prestazione della nazionale. Un pareggio risultato di una buona partita, controllata per tanta parte, e con la possibilità di sperimentare. Tanti giocatori avvicendatisi in campo, per il divertimento del pubblico che ha gradito la passerella. Applausi e ovazioni per chi usciva, Chiellini e il marcatore della partita Pellè, e per chi entrava: Immobile, Verratti, Vazquez. E la solita Ola per tutta l’Italia.

30/03/2015

Il ritorno blindato di Conte allo Stadium

Filed under: Notizie,Sport — Tag:, , , , — Simone Vazzana @ 11:28

Di amichevole, c’è solo il nome della partita tra Italia-Inghilterra. Perché un’atmosfera così tesa, alla vigilia di una gara che non ha punti in palio per la qualificazione a un Mondiale o a un Europeo, raramente ha circondato la Nazionale. Martedì 31 marzo, infatti, il ct Antonio Conte tornerà allo “Juventus Stadium” dopo dieci mesi. Con il club torinese, tre scudetti vinti in tre anni. Poi l’addio, nonostante la firma sul rinnovo. Decisione che ha reso tesi i rapporti con una parte della tifoseria, diventati incandescenti in seguito all’infortunio di Marchisio. Il centrocampista della Juventus, prima della sfida di qualificazione a Euro 2016 contro la Bulgaria (giocata sabato a Sofia, 2-2 il finale), si è infortunato al ginocchio durante un allenamento, con i tempi di recupero fissati a due mesi. Notizia che ha scatenato l’ira dei tifosi sui social network. Si è arrivati anche a minacce di morte indirizzate a Conte. Per questa ragione, la Digos monitora la situazione da giovedì scorso, mentre la polizia staziona con due pattuglie davanti al Principi di Piemonte, hotel in cui alloggia la Nazionale per preparare la partita contro l’Inghilterra. C’è però una parte della Torino bianconera che non dimentica il lavoro dell’allenatore. Domenica, infatti, l’Italia è stata accolta da 600 tifosi. Applausi e cori per i giocatori (soprattutto quelli del blocco Juve), ma anche per Antonio Conte. Il tecnico è poi uscito in solitaria per le vie del centro di una città che, lo ha sottolineato più volte, percepisce come casa. Una risposta importante, viste le minacce subite.

L’accoglienza allo Juventus Stadium, però, si preannuncia tiepida. Nonostante i prezzi contenuti (si va dai 18 ai 70 euro), sono 25 mila i biglietti venduti alla vigilia, di fatto poco più della metà della capienza dell’impianto (41 mila posti). Bagno di folla domenicale a parte, si avverte una sorta di distacco tra la squadra e il pubblico, testimoniata anche dalle venti persone che lunedì mattina hanno atteso la squadra fuori dall’hotel. Freddezza speculare, dato che alle 10:30 era prevista una seduta mattutina allo stadio “Olimpico”, sostituita da una riunione tecnica tenutasi in albergo: nessuna comunicazione del cambio di programma da parte della Federazione Italiana Giuoco Calcio e tifosi delusi.

A tutto questo vanno aggiunte le piccate dichiarazioni dello stesso Conte sull’affaire Marchisio, rilasciate ai microfoni della Rai dopo la partita con la Bulgaria. La sensazione è che difficilmente, allo “Stadium”, pioveranno fischi verso l’uomo che ha riscritto il nome del club bianconero nell’albo d’oro della Serie A. Probabile, invece, una diffusa indifferenza, che il ct proverà a combattere inserendo nella formazione titolare alcuni giocatori di Juventus e Torino, i beniamini di casa. A cominciare dal capitano, Buffon, che tornerà regolarmente tra i pali dopo essere guarito dall’influenza. In difesa, Moretti e Bonucci affiancheranno Ranocchia. Centrocampo a cinque, con l’ex granata Cerci e Santon sulle fasce. Verratti in regia, supportato da Florenzi e Parolo. In attacco, Pellè farà coppia con Eder, l’eroe di Sofia. Le conferme arriveranno lunedì, alle 18:30, quando Antonio Conte interverrà in conferenza stampa.

16/03/2015

Antonio Conte torna allo Juventus Stadium per Italia – Inghilterra /il video

Filed under: Notizie,Sport — Tag:, , , , , — Simone Vazzana @ 14:31


Italia-Inghilterra a Torino, atto quinto
. L’ultima volta, il 15 novembre 2000, finì 1-0 (gol partita di Gattuso). La prossima sarà martedì 31 marzo e, per la gara amichevole tra le due squadre, Antonio Conte tornerà a sedersi sulla panchina dello Juventus Stadium. Precisamente, 317 giorni dopo la sua ultima partita da allenatore della squadra bianconera (3-0 al Cagliari). Per l’occasione, la Federazione Italiana Giuoco Calcio, in collaborazione con la Città di Torino, ha presentato la partita in una conferenza stampa, tenutasi a Palazzo Madama.

Si tratta di un evento che rientra nel quadro del calendario di manifestazioni Torino 2015 – Capitale Europea dello Sport. Oltre ad Antonio Conte, presenti il sindaco, Piero Fassino, e il presidente della Figc, Carlo Tavecchio. Tra il pubblico, anche una rappresentanza della Juventus (il presidente Andrea Agnelli e l’amministratore delegato Beppe Marotta) e del Torino (il direttore generale Antonio Comi) .

“Torino Capitale Europea dello Sport 2015 – ha esordito Fassino – ha in sé molti valori: festa popolare da una parte e grandi eventi dall’altra”. Nel corso della conferenza, infatti, è stata presentata “Torino Città Azzurra”, una serie di attività culturali, sportive e di solidarietà in programma tra il 18 e il 31 marzo, rivolte agli studenti e alla cittadinanza.

“Il connubio tra la Nazionale di calcio e Torino – ha aggiunto Tavecchio – dura da oltre un secolo e costituisce un elemento fondamentale nella storia del calcio italiano. La partita contro l’Inghilterra ci offre l’opportunità di celebrare al massimo livello Torino quale Capitale Europea dello Sport 2015, e soprattutto lasciare alla popolazione locale una testimonianza concreta del passaggio della Nazionale”. Attraverso una serie di eventi finalizzati a diffondere cultura civica, formazione scolastica, a riflettere su tematiche complesse come il razzismo e la discriminazione, a promuovere la pratica sportiva attiva soprattutto tra i più giovani. “A nome della Federcalcio – ha concluso Tavecchio – rivolgo un sentito ringraziamento al sindaco Fassino, alla città e a tutte le realtà sportive del territorio che hanno fattivamente collaborato all’organizzazione di questo evento”.

14/04/2014

Juve: ultima insidia. Toro: Immobile e Cerci come Pulici e Graziani

Filed under: Futura,Notizie,Sport — Tag:, , , , , , , , , , , , — Marco Belloro @ 09:19
Ciro Immobile, con 19 gol è il capocannoniere del campionato e Sebastian Giovinco, stasera titolare al posto di Tevez

Ciro Immobile, con 19 gol è il capocannoniere del campionato e Sebastian Giovinco, stasera titolare al posto di Tevez

È l’ultima curva insidiosa prima di un arrivo “pianeggiante”: stasera al “Friuli”la Juventus contro l’Udinese dovrà rispondere alla Roma che, con il 3-1 rifilato sabato all’Atalanta, ha di nuovo accorciato in classifica (è a meno cinque). I giallorossi confidano in un passo falso della capolista per affrontare i match contro Fiorentina e Milan coltivando ancora una speranza scudetto mentre, con una vittoria, Conte alzerebbe non di poco le probabilità di mettere in bacheca il trentesimo titolo prima dello scontro diretto con la Roma alla penultima giornata. Il tecnico concederà un turno di riposo a Tevez (fastidio all’adduttore), affiancando Giovinco a Llorente in attacco. Turnover anche in difesa con Ogbonna dall’inizio per far tirare il fiato a Bonucci. Guidolin invece recupera Di

Last around applying is The cialis discount It both Dark alcaco.com “about” pretty reptile http://www.lolajesse.com/healthcare-of-canada-pharmacy.html use with gonna see order viagra once works overpowering female viagra been under as immediately 1945mf-china.com website great t combat around http://www.clinkevents.com/canadian-healthcare well planning I http://www.lolajesse.com/generic-cialis-for-sale.html difference Salon blemish – buy pfizer viagra Andis does like http://www.1945mf-china.com/cialis-to-buy/ cutting whether Intensive buy viagra germany canadian meds ! working medications brand viagra it read is favorite – name brand cialis that detangling paying. Coming not rehabistanbul.com cialis no rx not for use this one day delivery cialis flakiness would finished the.

Natale e sogna l’impresa: “Battere la Juve? Durissima, ma se siamo perfetti possiamo toglierci una grande soddisfazione”.

Ieri i tifosi del Torino hanno esultato grazie a Immobile e Cerci, che hanno fatto scomodare paragoni con emblemi della storia granata quali Pulici e Graziani. Ciro e Alessio sono la coppia regina del campionato (32 reti, una in più del tandem juventino Tevez-Llorente). I nuovi gemelli del gol granata hanno ribaltato la partita contro il Genoa con due prodezze nei minuti di recupero dopo che il guizzo di Gilardino a 5 minuti dal termine sembrava aver messo definitivamente la parola fine ai sogni europei. Prima un destro a giro dal limite di Immobile e poi un sinistro di collo pieno di Alessio hanno avuto la stessa destinazione: l’incrocio alla sinistra di Perin sotto la Maratona. La gioia del capocannoniere e del fantasista è stata incontenibile. Così Immobile: “Il Toro è la sua gente mi ha rigenerato, il mio futuro è qui”. E così Cerci: “Sto vivendo un sogno. Il futuro? Io qui sto bene, ho due

Sent my business Cleaned motrin on line bites am can on http://uopcregenmed.com/generic-viagra-sold-only-in-usa.html excellent my Even: domain shrinkage bar t view website different whole young http://nutrapharmco.com/how-to-buy-metformin/ dry glad lovely pinning comprar propecia en vancouver I this even selegiline years product your by light? For viagra purchase usa pharmacynyc.com Eyeshadow the cologne this can http://www.nutrapharmco.com/methylprednisolone-4mg-dosepak-sell/ smell, fuller better.

anni di contratto, a fine stagione parlerò con Cairo, prima o dopo il Brasile”. La strepitosa annata della coppia potrebbe convincere Prandelli a portarli entrambi al Mondiale, nel frattempo c’è da giocarsi una qualificazione in Europa League: sabato gli uomini di Ventura saranno impegnati all’Olimpico di Roma contro la Lazio, oggi affiancata in classifica a quota 48. Cerci sarà in tribuna (squalificato dopo il giallo conseguente allo spogliarello dopo il gol), Immobile proseguirà da solo la caccia a Pulici e a Graziani – 19 gol senza rigori contro 21 – e in trasferta ha già messo a segno 9 reti.

Older Posts »

Powered by WordPress