Futura

07/06/2016

Il Valentino diventa il Salone dell’Auto

Filed under: Cronaca,Notizie — Tag:, , , — Sara Iacomussi @ 10:53

Motori, design e prodotti d’eccellenza: questi gli ingredienti della seconda edizione del Salone dell’auto di Torino, che da domani fino al 12 giugno attirerà appassionati e non delle quattro ruote al parco del Valentino.
Le auto saranno esposte all’aperto lungo gli eleganti viali e ogni marchio avrà a disposizione fino a quattro pedane. Sono 43 le case automobilistiche ospitate, accompagnate da prototipi dei Centri Stili e di progettisti. Ma non basta: con otto anteprime mondiali e 18 nazionali, i visitatori potranno partecipare al cambiamento e vedere le auto di domani.

Per quanto riguarda l’innovazione, una sezione speciale: The Future of Emotions, la mostra organizzata da Pininfarina che inizia oggi al Borgo Medievale e che raccoglie una selezione dei progetti sviluppati dagli studenti delle scuole di design, tra cui lo IAAD e lo IED.

Le modalità del Salone sono immutate rispetto all’anno scorso: ingresso gratuito, orario prolungato (dalle 10 alle 24) e sistema espositivo paritario. Con una novità. Quest’anno i visitatori potranno testare su strada le auto ammirate sulle pedane, comprese quelle elettriche e di ultima generazione, attraverso tre percorsi con tre differenti viabilità: cittadino, autostradale e collinare.

Per tutte le informazioni sul Salone dell’Auto clicca qui.

02/03/2010

Cota: “Riporterò il Salone dell’Auto a Torino”. Bresso: “Scemenze”

Filed under: Lavoro,Notizie — Tag:, , , , , , , — Gaetano Veninata @ 14:52
La 500 al Salone dell'Auto di Ginevra

La 500 al Salone dell'Auto di Ginevra

“Voglio riportare il Salone dell’Auto a Torino e, venendo qui a Ginevra, mi sono convinto ancora di più di questo perché Torino è la vera capitale dell’auto”. Lo ha detto Roberto Cota, candidato leghista del centrodestra alla presidenza della Regione, visitando gli stand della Fiat, della Pininfarina, della Bertone e di Giugiaro. “Torino – ha aggiunto – è la città giusta per ospitare il salone anche dal punto di vista della logistica e delle strutture”.

L’idea di Cota è stato subito definita dalla sua sfidante, Mercedes Bresso, “una scemenza”. “I metodi di comunicazione cambiano – ha spiegato la candidata del centrosinistra – e bisogna adattarsi, anziché seguire esempi del passato che stanno mostrando difficoltà ovunque. Come idea di rilancio del Piemonte mi sembra poco efficace. Al massimo attirerebbe pubblico locale, perché difficilmente le case automobilistiche gradiscono andare nella città sede di una grande azienda concorrente”.

Powered by WordPress