Torino in campo per i disabili, il programma di Edis

L’ Europa scende in campo per l’integrazione dei disabili, e Torino è pronta a giocare la sua parte. Sabato 23 maggio è in programma l’European Day of Integrated Sport, evento promosso dall’Unione Europea con l’obiettivo finale di definire un regolamento comunitario per lo sport integrato. L’Edis è pensato per stimolare l’attività sportiva delle persone disabili, favorendone l’inserimento sociale attraverso la promozione di eventi che uniscano i portatori di handicap con i normodotati. In Italia arriveranno sedici delegazioni provenienti da dodici differenti paesi europei. Dopo la giornata inaugurale del 22 maggio, che si terrà a Roma con l’intervento di Giovanni Malagò, presidente del Coni, gli eventi dell’European Day of Integrated Sport si concentreranno nella giornata del 23 in dodici città italiane di altrettante regioni protagoniste dell’attività. Le sedi saranno collegate tra loro da una diretta streaming, che permetterà agli atleti impegnati in gara di restare in contatto e di aumentare la copertura internazionale della giornata.

Torino sarà una delle città protagoniste dell’Edis, in particolare ospitando alcune attività di danza. Alle 11 del 23 maggio, dopo l’esibizione d’apertura degli atleti normodotati, si terrà la Special Dog Dance, un’attività in cui i paratleti metteranno in scena una coreografia insieme ai loro compagni animali. Dopo pranzo, dalle 2 fino alle 5, ci saranno nuove attività di Dog Dance, Agility-D e danza in carrozzina: eventi che dimostreranno, insieme con gli interventi conclusivi di atleti e autorità, come l’attività sportiva possa favorire l’integrazione sociale dei disabili.

This entry was posted in Cronaca, Futura, Notizie. Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.