Gli Spandau Ballet a Torino per un tuffo negli Anni 80

Gli Spandau Ballet tornano a Torino dopo quasi 30 anni. Giovedì 26 marzo, alle 21, saliranno sul palco del Pala Alpitour (ultimi biglietti in vendita dalle 19 della data del concerto, al botteghino di corso Sebastopoli 123, prezzi da 40 a 80.50 euro). La prima volta fu il 20 novembre 1986. Al cinema c’era Top Gun, in tv Drive In e Dallas, in edicola Dylan Dog. Per i fan della band britannica quella data, che segna l’esordio live in Italia (dopo l’annullamento del tour del 1985), è tutt’ora cerchiata di rosso sul calendario. Così come il 2009, data della reunion dopo lo scioglimento del 1990 per incomprensioni interne. Alle spalle, più di 25 milioni di copie vendute, numerosi dischi di platino e 23 singoli di successo in tutto il mondo. Oltre a un film sulla loro storia, “Spandau Ballet - Soul Boys of the Western World”, uscito nel 2014.

Nel 1986, Torino era stata inserita tra le tappe per la promozione del nuovo disco, “Through the barricades”, il quinto degli Spandau Ballet. Il singolo estratto da questo LP, che dà il nome all’album, riuscì a raggiungere il secondo posto delle classifiche in Italia. Per Tony Hadley e gli altri, “è il miglior pezzo mai inciso”. Oggi, come trent’anni fa, il capoluogo piemontese rientra nel tour italiano (cinque date) del gruppo per presentare “The Story: The Very Best of Spandau Ballet”, raccolta dei loro più grandi successi oltre a nuove canzoni.

La prima tappa è stata a Milano. Sold out al Mediolanum Forum. Oltre due ore di concerto, con i più grandi successi tutti eseguiti: da Only When You Leave a To Cut a Long Story Short, passando per I’ll Fly for You, Communication, Lifeline, True e Gold. Questi alcuni capisaldi della scaletta che sarà proposta ai fan che affolleranno il Pala Alpitour.

Il calendario del palazzetto è fitto. Sabato 28 marzo tocca Caparezza (20.70 euro, Ticketone), che in qualche modo è legato agli Spandau Ballet, visto che vanta una collaborazione proprio con Tony Hadley (nel brano “Goodbye Malinconia”). Ligabue ha scelto una doppia data (2 e 3 aprile) per il “Mondovisione Tour”, che precede di pochi giorni l’uscita del nuovo doppio album, “Giro del mondo”. A maggio, anche i 5 Seconds of Summer, Biagio Antonacci, Marco Mengoni, Gianna Nannini.

This entry was posted in Cultura, Notizie and tagged , , , . Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.