Università: accordo fra Torino e Nyamey, dottori piemontesi in Niger

Consegna Croce del Niger

L’Università di Torino ha firmato oggi un accordo di collaborazione con l’Università Abdou Moumouni di Niamey, capitale del Niger. La convenzione, che dovrebbe diventare operativa già nel corso di quest’anno e durare per i prossimi tre, prevede ricerche comuni in campo biomedico, ottimizzazione nel trattamento di varie patologie e corsi di aggiornamento per il personale medico e sanitario.

Il Niger è uno dei paesi più poveri del mondo, all’ultimo posto nella classifica dell’Indice di sviluppo umano dell’Onu per il 2009 e nelle ultime posizioni anche nelle graduatorie del tasso di alfabetizzazione e Pil pro capite. Sono classifiche che spesso dicono poco sulla realtà di un paese ma che di certo indicano una situazione difficile e per questo spesso ignorata dai media e dagli accordi internazionali. Ma accordi come quello siglato oggi a palazzo del Rettorato di Via Verdi a Torino posso contribuire a far conoscere e a sostenere un paese di fronte ai suoi enormi problemi.

L’iniziativa avvicinerà inoltre la sanità nigerina agli standard internazionali tramite scambi di docenti, ricercatori, specializzandi e personale infermieristico fra le due università. Anche gli studenti torinesi di Medicina potranno volare in Niger per confrontarsi con i colleghi africani e acquisire competenze pratiche in situazioni ben diverse da quelle degli ospedali italiani.

Il progetto verrà attuato anche grazie alla collaborazione dell’Associazione San Luigi Gonzaga e dal Cisv, Ong torinese con più di cinquant’anni d’esperienza nella cooperazione internazionale.

Alla firma erano presenti il Rettore Ezio Pelizzetti, il professor Pier Maria Furlan, preside della Facoltà di Medicina San Luigi Gonzaga e il suo omologo all’università di Niamey Abarchi Habibou, Alberto Angeli, Presidente dell’Associazione San Luigi Gonzaga, l’ideatore del progetto Umberto Mazza, Dario Luigi Andreone, della Direzione Ospedaliera di Chirurgia Generale del San Luigi Gonzaga e co-responsabile del progetto e
l’Ing. Marco Bello del CISV.

Altro passo di avvicinamento alla situazione del paese africano domani, mercoledì 28 aprile, alle ore 17.00, presso il Centro didattico della Facoltà di Medicina e Chirurgia San Luigi Gonzaga di Orbassano con una conferenza dal titolo “La Sanità in Niger” tenuta dal professor Abarchi Habibou.

This entry was posted in Futura, Notizie and tagged , , , , . Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>