Università di Torino: primi passi verso il dopo Pelizzetti

Piede sull’acceleratore dei ricercatori e degli studenti torinesi, in vista delle elezioni del nuovo rettore dell’Università di Torino. Un documento in dieci punti, con richieste e temi “caldi” sui quali far vertere la campagna elettorale è stato presentato ieri pomeriggio dai ricercatori della Rete 29 aprile, dagli Studenti indipendenti e dal coordinamento precari dell’ateneo ai probabili candidati alla carica. Secondo quanto riportato dall’edizione torinese di Repubblica, tre i pretendenti alla poltrona oggi occupata da Ezio Pelizzetti che dovrebbero prendere parte alle votazioni nel prossimo autunno: Anna Maria Poggi, ex preside di Scienze della formazione, Vincenzo Ferrone, docente di Scienze politiche, e il professore di Diritto Gianmaria Ajani.
In cima all’elenco delle richieste portate all’attenzione dei candidati dai precari spiccano: la centralità della dimensione pubblica dell’Università, il diritto allo studio, il sostegno alla ricerca, un rapporto equilibrato tra Senato accademico e Consiglio di amministrazione, la distribuzione equa delle risorse, la condivisione del piano organico e la tutela del diritto di ricerca. Non solo. Tra gli altri temi: una più equa e trasparente gestione dei carichi didattici destinati al corpo docente, la creazione di un sistema più efficace di valutazione della ricerca e la presa di distanza dalle linee espresse dalla Crui.

This entry was posted in Futura, Notizie. Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>