Via al 31° TGLFF. E la sigla è tutta da scoprire

“Infiniti sensi. Precise direzioni”. È lo slogan della 31esima edizione del Torino Gay & Lesbian Film Festival, che anche quest’anno torna per offrire 6 giorni dedicati al cinema a tematica omosessuale. Inaugurazione oggi alle 20,30 al Cinema Massimo, dove alle 22 sarà proiettata l’anteprima italiana di ‘Stonewall‘, pellicola di Roland Emmerich che aprirà la rassegna. Una scelta significativa: il film, infatti, racconta la storia del movimento gay.
Sono moltissime le proposte di questa edizione: 84 i film in programma – tra cui 8 anteprime mondiali – e ospiti d’eccezione come Paola Turci, Veronica Pivetti e Silvia Scola, che ricorderà il padre Ettore con la proiezione, sabato 7 alle 18,15, di ‘Una giornata particolare’. Tra gli omaggi anche ‘Un chant d’amour’ e una raccolta di clip per ricordare David Bowie.
Tantissimi i temi trattati, come la spiritualità, il bullismo e l’inclusione familiare. Non solo sessualità, quindi, ma tutti gli aspetti a essa collegati. La città di Torino, però, non ha un ruolo marginale. Da vera protagonista campeggia nelle immagini realizzate da Gitana Scozzari, autrice della clip iniziale che aprirà, come una sigla, le proiezioni. Medico e artista, Scozzari distribuisce il tempo libero tra la professione e le sue passioni, che spaziano dalle illustrazioni al suonare la tromba. Tutto è iniziato da una telefonata di Giovanni Minerba, direttore del TGLFF.
“Il festival è una vetrina importante, ma tutto è nato da una brevissima sigla animata che avevo realizzato per un gruppo di donne torinesi che fanno cortometraggi. A questo punto Giovanni mi ha chiesto di provare a fare qualcosa per il festival, spiega Scozzari: ho iniziato da poco attività grafica e ho voluto provare. Dura un minuto, ci sono delle fotografie della città che si mischiano e sovrappongono a disegni fatti da me. Questi monumenti, come la Mole o Piazza Cnl, si animano e si colorano man mano per formare la bandiera rainbow, con la partecipaziopne ovviamente degli elementi più iconici del cinema”.

This entry was posted in Cronaca, Cultura, Notizie, Storie and tagged , , , , . Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.